GCNI

  • "Partnership Multistakeholder come driver dell'Agenda 2030" - Report del 2^ Business & SDGs Workshop della Fondazione GCNI

    Il 12 luglio scorso si è tenuto a Milano il secondo dei quattro "Business & SDGs Workshop" promossi dalla Fondazione Global Compact Network Italia a supporto dell’implementazione dei Global Goals 2030 delle Nazioni Unite in Italia.

    Questo secondo appuntamento, dedicato al tema della “Partnership Multistakeholder come driver dell'Agenda 2030”, è stato organizzato in collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Sodalitas presso il Palazzo delle Stelline a Milano.

    Per scaricare il Report dell'incontroclicca qui

  • 2^ Business & SDGs Workshop: "Multistakeholder Partnerships as driver of the 2030 Agenda"

    The second appointment of the "Business & SDGs Workshops"cycle promoted by the Global Compact Network Italy Foundation - as part of the 2017 Activities Program in support of the UN Agenda 2030 for Sustainable Development - will be held on July 12th in Milan at the Fondazione Eni Enrico Mattei, Corso Magenta 63, from 1.30 pm to 5.00 pm. The meeting is organized in collaboration with Fondazione Eni Enrico Mattei and Fondazione Sodalitas.

    In pursuing the Sustainable Development Goals, the 2030 Agenda poses an unavoidable challenge: "to intensify multilateral partnerships that develop and share knowledge, skills, technological and financial resources" (SDG 17) into a collective action logic. Only through close collaboration between the different actors who are mutually and voluntarily engaged in innovative relationships to pursue shared goals is it possible to embark on an inclusive and sustainable growth program.

    Multi-stakeholder partnerships have proven to be a strategic and essential tool in boosting the corporate world’s contribution to sustainable development. By putting together common skills and resources, they have created projects, actions and experiences of great value for the people and the needs that they aim to protect and promote.

  • 2^ Business & SDGs Workshop: "Partnership multistakeholder come driver dell'Agenda 2030"

    Il prossimo 12 luglio dalle ore 13.30 alle ore 17.00 si terrà a Milano presso Fondazione Eni Enrico Mattei, Corso Magenta 63,il secondo appuntamento del ciclo di "Business & SDGs Workshops" promosso dalla Fondazione Global Compact Network Italia nell'ambito del programma attività 2017 come iniziative a supporto dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. L'incontro, organizzato in collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Sodalitas.

    Per perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile,l’Agenda 2030 pone una sfida imprescindibile: “intensificare le collaborazioni plurilaterali che sviluppano e condividono la conoscenza, le competenze, le risorse tecnologiche e finanziarie” (SDG 17) in una logica di collective action. Solo attraverso una stretta collaborazione tra diversi soggetti che si impegnano volontariamente e reciprocamente in relazioni innovative per perseguire obiettivi condivisiè possibile intraprendere un percorso di crescita inclusiva e sostenibile.

  • 2^ edizione “High Level Meeting”: pubblicato il report dell’incontro fra G. Kell, ex-Direttore Generale UN Global Compact, e le grandi aziende italiane impegnate per l’Agenda 2030

    Lo scorso 18 maggio si è tenuta a Milano, presso la sede di Edison SpA, la seconda edizione delBusiness & SDGs High Level Meeting, incontro promosso dalla Fondazione GCNI come occasione per favorire una riflessione condivisa e di altissimo livello tra attori di rilievo dello scenario nazionale, con riguardo al ruolo che il settore privato è chiamato a giocare a supporto dell’Agenda 2030ONU per lo Sviluppo Sostenibile. Intorno al tavolo, si sono riunite le più alte cariche (Presidenti, Amministratori Delegati, Top-Manager) di aziende italiane di grandi e medie dimensioni, appartenenti a vari settori produttivi, con un consolidato profilo di sostenibilità: A2A, AirPlus International, Alcantara, BNL – Gruppo BNP Paribas, Borsa Italiana, E&Y, Enel, Edison, Gruppo Hera, Saipem, Salini Impregilo.

    I contenuti dell’iniziativa si sono arricchiti, inoltre, del contributo offerto dagli illustri ospiti che hanno preso parte al confronto: George KELL – Vice-Presidente, Arabesque e ex-Direttore Generale, UN Global Compact; Sergio MERCURI- Ministro Plenipotenziario, Coordinatore per i temi della sostenibilità - Direzione Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

  • 2nd edition "High Level Meeting": Report published about the debate between G. Kell, former General Director UNGC, and the Italian companies involved in the 2030 Agenda

    The second edition of theBusiness & SDGs High Level Meeting was held at the Edison SpA headquarters in Milan on 18th May. It was sponsored by the GCNI Foundation as an opportunity to encourage a shared reflection at the highest level amongst prominent actors in the national sphere, regarding the role the private sector is called upon to play in support of the 2030 UN Sustainable Development Agenda. People from the highest offices (Presidents, Managing Directors, Leading Managers) of large and medium-sized Italian companies from various production sectors, with a solid sustainability profile, met together around the table: A2A, AirPlus International, Alcantara, BNL – Gruppo BNP Paribas, Borsa Italiana, E&Y, Enel, Edison, Gruppo Hera, Saipem, Salini Impregilo.

  • 3^ Business & SDGs Workshop: "Sustainable Supply Chain Management Systems: Comparative Experiences".

    The inclusion of sustainability issues in Supply Chain Managementactivities implies the willingness of organizations to measure, monitor and evaluate their performance, taking into account the existing trade offbetween the economic, social and environmental dimensions from a triple bottom line (TBL) viewpoint. This approach allows companies to have a comprehensive, and above all, strategic vision of the Supply Chain: reducing supply and distribution costs; defining cooperation and coordination relationships with their suppliers; and improving customer satisfaction.

  • Collective Action per gli SDGs: gli attori dello sviluppo sostenibile si incontrano a Lucca per dar vita a nuove sinergie 2030

    Dopo il successo della prima edizione, la Fondazione Global Compact Network Italia lancia l’Italian Business & SDGs Annual Forum 2017, in programma per il prossimo 27 settembre nella città di Lucca. Il Forum si terrà nella prestigiosa sede di Palazzo Pfanner ed aprirà alle ore 9.00 per chiudere alle ore 16.30. L’evento sarà gentilmente ospitato dal Gruppo Sofidel ed è organizzato con il supporto di A2A SpA e Edison SpA.

    Il Forum riunirà aziende di tutte le dimensioni, provenienti da vari settori produttivi purchè impegnate, o intenzionate a farlo, nell’implementazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Parteciperanno, inoltre, rappresentanti delle Istituzioni, della società civile, di enti accademici e di ricerca.

  • Collective Actions for SDGs: sustainable development actors meet in Lucca to create new synergies 2030

    After the success of the first edition, the Global Compact Network Italy Foundation is launching the Italian Business & SDGs Annual Forum 2017, scheduled for 27th September in the town of Lucca. The Forum will be held in the prestigious Palazzo Pfannerand will open at 9:00 am and end at 4.30 pm. The event will be kindly hosted by the Sofidel Group and is organized with the support of A2A SpA and Edison SpA.

  • Fondazione GCNI al fianco di aziende, governi ed organizzazioni internazionali per la “Climate Action”

    La Fondazione Global Compact Italia è entrata a far parte della UNGC Action Platform “Pathways to Low-Carbon & Resilient Development”, lanciata nel marzo del 2017 dal Global Compact delle Nazioni Unite con la duplice finalità di offrire un’azione di supporto ai Piani Nazionali per l’Accordo sul Clima di Parigi e di promuovere, specificamente, l’avanzamento di 3 dei 17 Global Goalsdelle Nazioni Unite: SDG7 - Affordable & Clean Energy, SDG9Industry, Innovation & Infrastructure, SDG13Climate Action.

  • Gruppo Hera, SGS Italia, Fondazione CIMA e Soleterre Onlus entrano a far parte del Global Compact Network Italia

    A luglio, a conferma del trendpositivo che caratterizza l’anno in corso, il Global Compact Network Italia ha registrato un’ulteriore crescita in termini di numero delle membership attive. Sono entrate a far parte del Network due grandi aziende con profili di sostenibilità e processi di sustainability reporting consolidati e maturi – Gruppo Hera ed SGS Italia – insieme a Fondazione CIMA e Soleterre Onlus, enti no-profit interessati a giocare un ruolo al fianco delle aziende nel perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

    In Italia, come al livello globale, uno dei principali punti di forza del Global Compact è quello di essere un’iniziativa di promozione del business responsabile e sostenibile a composizione eterogenea e a partecipazione multi-stakeholder.


    “Più del 70% degli aderenti al Network Italiano del Global Compact sono aziende grandi e piccole e medie. Al loro fianco, prende parte al piano di lavoro della Fondazione GCNI un 30% di organizzazioni stakeholdercomposto da Università, associazioni d’Impresa, fondazioni ed organizzazioni della società civile – cherende possibile un’attività di confronto, dialogo e scambio che arricchisce tutte le parti in essa coinvolte.

  • Quale ruolo per la Finanza nell’implementazione dell’Agenda 2030 ONU? Esiti del confronto fra esperti promosso dalla Fondazione GCNI

    Il 18 maggio scorso si è tenuto a Milano il primo dei quattro “Business & SDGs Workshop” che saranno promossi dalla Fondazione Global Compact Network Italia nel corso del 2017, come parte del programma attività orientato a supportare l’implementazione dei Global Goals 2030 delle Nazioni Unite in Italia. Questo primo appuntamento, dedicato al tema della “Finanza sostenibile a supporto degli SDGs”,è stato organizzatoin collaborazione con UNEP Inquiry e gentilmente ospitato da Edison SpA.

  • The Global Compact Network Italy Foundation together with companies, governments and International organizations for the “Climate Action”

    The Global Compact Italy Foundation has joined the UNGC Action Platform "Pathways to Low-Carbon & Resilient Development"which was launched in March 2017 by the United Nations Global Compact with the dual purpose of providing support to the National Plans for the Paris Climate Agreement and specifically to promote the advancement of 3 of the 17 UN Global Goals: SDG7Affordable & Clean Energy, SDG9Industry, Innovation & Infrastructure, SDG13Climate Action.

  • What role should Finance play in implementing the UN 2030 Agenda? Expert opinions in an event promoted by the GCNI Foundation

    On 18th May, the first of the fourBusiness & SDGs Workshops to be promoted by the Global Compact Network Italy Foundation in 2017 was held in Milan, as part of the activities program aimed at supporting the implementation of United Nations 2030 Global Goals. This first event, dedicated to the theme of "Sustainable Finance in Support of SDGs", was organized together with UNEP Inquiry and kindly hosted by Edison SpA.

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.