GCNI

  • The Italian Global Compact Network continues to grow: four new "Founding Members" joined in March

    The Global Compact Network Italy currently has 40 members with "Founding Member" status.Of these, just over 30% are non-profit organizations, confirming the strongly multistakeholder nature of the UN’s Global Compact initiative.

    The United Nations Global Compact (UNGC) was set up as an initiative to spread corporate citizenship on a global scale, mainly aimed at companies. However, in order to stimulate comparison and interaction, participation in the UNGC is open to organizations of various kinds, such as, for example, civil society organizations, universities and research institutions, public institutions, as well as business associations.

    From the activation of a multi-stakeholder dialogue to the implementation of profit/non-profit partnerships for sustainable development, there are numerous opportunities for synergy between the various actors participating in the Global Compact.

    Currently, over 3,000 non-profit organizations support the initiative, working alongside companies to disseminate the 10 Principles of the Global Compact and the United Nations' Global Goals2030. All stakeholder organizations participating in the UNGC are invited to take part in the work plans implemented by the Global Compact Local Networks in their respective national contexts.

  • The new “One Global Compact” governance: news and opportunities

    In January 2018 the United Nations Global Compact (UNGC) launched a new governance model called "One Global Compact". The UNGC’s aim is to strengthen its commitment to supporting companies all over the world in their integration of the Ten Principles into their strategies and operations and in their implementation of the 17 Goals envisaged by the 2030 Agenda.

    In an uncertain international geopolitical context and in a world where extreme poverty and inequality persist and climate change has become an increasingly urgent emergency, the Global Compact is one of the real guiding lights for a more sustainable and secure world. The Ten Principles have never been more important, providing an ethical and corporate framework to help the private sector generate value, strengthening fundamental rights and principles.

  • The UN Global Compact Toolkit for Purchasing Offices for the promotion of decent work along the supply chain presented for the first time in Italy

    Supply chains are the most important levers for companies to create positive impacts in the world, with about 80% of global trade passing through them every year.

    For this reason, the United Nations Global Compact has set up an International Platform for Action (Action Platform “Decent Work in Global Supply-Chains”) bringing together institutional partners, local UNGC networks (including Global Compact Network Italy) and companies from all over the world with the aim of planning concrete actions and developing tools that have an impact on the welfare of corporate workers along the supply chain. The Action Platform works to:

  • Transizioni per l'Agenda 2030: videoracconto e report sugli esiti del quinto Italian Business & SDGs Annual Forum

    Il quinto Italian Business & SDGs Annual Forum si è tenuto a Roma - presso il Centro Studi Americani, nelle date del 13 e 14 ottobre 2020. La manifestazione è stata promossa dal Global Compact Network Italia in collaborazione con Enel ed il supporto di Maire Tecnimont e Terna.

    La due giornate per lo sviluppo sostenibile si è articolata in interventi di espertitestimonianze aziendali e gruppi di lavoro sui temi della «just transition» verso un mondo più equo, inclusivo e prospero.

    L’SDG Forum è stato, anche quest’anno, l’occasione per discutere l’azione messa in campo del settore privato per la realizzazione dei Global Goals indicati dalle Nazioni Unite come via principale per la creazione di un mercato centrato sul rispetto dei diritti umani e del lavoro, dei principi dell’etica, dell’ambiente e della biodiversità. Oltre 130 rappresentanti di aziende, Istituzioni ed organizzazioni non profit impegnate sulla “Transizione per l’Agenda 2030” hanno preso parte all’iniziativa in modalità mista (dal vivo e da remoto).

    » Guarda il videoracconto del Forum 

    » Scarica il Report sugli esiti

     

  • Un anno del modello “One Global Compact”: tante novità e il bilancio è positivo

    Il 2018 è stato, per il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC), un anno ricco di cambiamenti e novità sia per quanto riguarda gli aspetti di governance, sia per la nuova modalità di coinvolgimento delle aziende ed organizzazioni che sono parte di questo grande movimento globale per lo sviluppo sostenibile.

    Il nuovo modello “One Global Compact”, attivo dallo scorso gennaio, ha portato ad una maggiore integrazione e ad una riduzione significativa della distanza fra la dimensione internazionale – coordinata dall’Ufficio Global Compact di New York (GCO) – e le diverse realtà locali in cui si articola il progetto, animate dai Network Locali del Global Compact (GCLN: sono oltre 80 quelli attualmente attivi).

  • Un anno di SDG Action Manager: funzionalità e scenari del tool creato allo UN Global Compact con B-Lab

    In occasione del primo anniversario dell’SDG Action Manager, strumento gratuito nato dalla partnership tra UN Global Compact e B-Lab, il Global Compact Network Italia vi invita al Webinar “Valutare le performance aziendali sulla sostenibilità: SDG Action Manager”, che si terrà il prossimo 26 gennaio dalle ore 15.00 alle ore 17.00 in modalità online.

    Un appuntamento volto al dialogo, promosso insieme a B-Lab Europe, in cui verranno tracciati gli esiti del primo anno della piattaforma e approfondite le sue varie funzionalità.

  • UN Global Compact Welcome Meeting 2018

    Il Global Compact Network Italia promuove per il 7 febbraio dalle ore 10.30 alle 12.30, un incontro in modalità webquale occasione di approfondimento sui seguenti punti:

    - Obiettivi e strumenti dell’UN Global Compact, opportunità ed impegni per gli aderenti
    - La nuova governance UN Global Compact e le modalità di partecipazione
    - Mission e programma attività 2018 del Global Compact Network Italia

     

    TARGET

    L’incontro si rivolge a:

    • aziende ed organizzazioni italiane che aderiscono al Global Compact delle Nazioni Unite;
    • aziende ed organizzazioni italiane interessate ad un approfondimento sull’iniziativa al fine di comprenderne a pieno i punti di valore ed i meccanismi di funzionamento.

    INFO E CONTATTI
    Per garantire un’ottimale gestione del web-meeting il numero di partecipanti è limitato. In caso si arrivasse ad esaurimento verrà proposta una seconda data.

    La registrazione al meeting è obbligatoria.

    Per ulteriori informazioni e per registrarsi all’evento: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • Una giornata di formazione su diritti umani & lavoro e anticorruzione con GCNI e Transparency International Italia

    Il 14 novembre, a Roma, il secondo incontro dell’Azione Collettiva Scatena la Catena sulla Gestione Sostenibile della Catena di Fornitura

     ***

    È in programma per il 14 novembre a Roma la seconda tappa dell’Azione Collettiva “Scatena la Catena”. La Collective Actioncoordinata dal Global Compact Network Italia (GCNI) sul tema della Sustainable Supply-Chainsi pone il duplice obiettivo di:

    » favorire - nelle aziende e organizzazioni partecipanti - il potenziamento delle strategie, delle politiche e degli strumenti di gestione sostenibile della catena di fornitura;
    » consentire la condivisione di buone pratiche fra attori business, e fra questi ed enti non business.

    L’incontro sarà ospitato da Edison in Via del Quirinale, 26e inizierà alle ore 10.30.

    Dopo un breve aggiornamento sul programma attività che il GCNI sta portando avanti sul tema della sostenibilità lungo la catena di fornitura, sia sul fronte nazionale che internazionale, la giornata verrà dedicata all’erogazione, in forma sintetica, di due Pacchetti di formazione su Diritti Umani & Lavoro e su Anti-corruzione– strutturati rispettivamente dal GCNI e da Transparency International Italia. Questo momento di apprendimento risponde all’obiettivo di supportare le aziende partecipanti nella diffusione, al proprio interno e verso i propri fornitori, di una cultura della sostenibilità legata ai Dieci Principi del Global Compacte volta a creare un terreno comune per affrontare la sfide dello sviluppo sostenibile.

    La giornata si alternerà tra sessioni di apprendimento frontale, giochi di ruolo e test online per stimolare i partecipanti in modo interattivo e dinamico.

    Al termine dell’incontro, i pacchetti di formazione verranno distribuiti ai partecipanti, che potranno usufruirne liberamente o con il supporto del GCNI e Transparency International Italia per la formazione interna alla propria organizzazione o per la sensibilizzazione e formazione dei propri fornitori.

    I focus tematici, che al momento coprono tre delle quattro aree dei Dieci Principi – diritti umani e del lavoro e lotta alla corruzione - arriveranno nel 2019 a presidiare anche l’aspetto di tutela ambientale.

    Per maggiori informazioni sul meeting e sulle condizioni di utilizzo ed erogazione dei pacchetti formativi, scrivere a: M. Macellari (Project Manager), This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    scatena la catena

  • Unendo imprese per rispondere a COVID-19 attraverso i 10 Principi

    I Dieci Principi del Global Compact delle Nazioni Unite per guidare i business leader nel rispondere alla crisi

     

    Il Global Compact, la più grande iniziativa di sostenibilità d’impresa a livello globale, invita i leader aziendali di tutto il mondo a unirsi per sostenere i lavoratori, le comunità e le aziende colpite dalla pandemia COVID-19. Un piano internazionale coordinato, che coinvolga il settore privato, sarà fondamentale per sostenere le persone e le aziende interessate, limitare ulteriori perturbazioni dell'economia e facilitare la continuità del business per una rapida ripresa. I Dieci Principi del Global Compact possono essere fonte di ispirazione, per le aziende, per rispondere alla crisi ed all’incertezza di questo tempo.
    Dieci Principi ed SDGs sono, poi, anche un’importante guida per pensare al “dopo”, per continuare a lavorare insieme – ora più di prima – per la realizzazione di una nuova economia ed una nuova società. Entrambe, più resilienti, sane, eque e capaci di vivere in equilibrio con la natura.

  • What role should Finance play in implementing the UN 2030 Agenda? Expert opinions in an event promoted by the GCNI Foundation

    On 18th May, the first of the fourBusiness & SDGs Workshops to be promoted by the Global Compact Network Italy Foundation in 2017 was held in Milan, as part of the activities program aimed at supporting the implementation of United Nations 2030 Global Goals. This first event, dedicated to the theme of "Sustainable Finance in Support of SDGs", was organized together with UNEP Inquiry and kindly hosted by Edison SpA.

This site uses cookies. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies.