Il percorso di approfondimento e condivisione di esperienze aziendali sul tema Climate Change, promosso dall’UN Global Compact Network Italia in collaborazione con Carbonsink, prosegue con il terzo e ultimo appuntamento in programma il 20 luglio dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

L’incontro è rivolto agli aderenti italiani all’UN Global Compact e sarà focalizzato sul ruolo che il settore privato è chiamato a giocare per contrastare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e a ridurre le proprie emissioni di gas-serra, adottando obiettivi aziendali ambiziosi e science-based.

Solo con una Climate Action audace da parte del settore business, sarà possibile contenere l’aumento della temperatura globale ben al di sotto dei 2 gradi e ancor meglio entro 1.5 gradi, come fissato dagli Accordi di Parigi. I benefici economici di un'azione climatica basata sulla scienza sono chiari: un business più resiliente, competitivo e responsabile nel lungo periodo. Più di 1.500 aziende nel mondo sono impegnate per il clima. Di queste, oltre 700 hanno adottato target science-based e più di 600 hanno ottenuto un target set a 1.5°.

Molte aziende italiane sono già impegnate sul tema della riduzione delle emissioni e hanno adottato obiettivi di Carbon Neutrality al 2030 o al 2040. Tuttavia, di queste, solamente 27 aziende aderiscono all’iniziativa SBTi. È necessaria, dunque, un’accelerazione dell’azione per il clima sia da parte delle imprese grandi che piccole e medie, nel tentativo di far convergere il sistema produttivo nazionale su standard internazionali riconosciuti ed omogenei.

Durante il webinar verrà presentata l’iniziativa “Science-based Target” per fornire ai partecipanti informazioni pratiche su come intraprendere il percorso di definizione e approvazione dei propri obiettivi climatici. Aziende italiane già impegnate in modo virtuoso sul tema condivideranno la propria esperienza, in una logica di peer learning.

PROGRAMMA »

È possibile registrarsi all’evento, cliccando su questo link
Per maggiori informazioni, contattare Laura Capolongo - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share

Youtube


"TRANSIZIONE PER L'AGENDA 2030
Video-racconto del quinto SDG Forum