Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui
Newsletter
Anno 1, Numero 2
settembre - ottobre 2013

Il Network

Il Global Compact Network Italia (GCNI) nasce nel 2002 con lo scopo di contribuire allo sviluppo in Italia del "Patto Globale", iniziativa per la promozione della cultura della cittadinanza d'impresa lanciata, nel 1999, dall'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan.

Il Network opera, a tal fine, come piattaforma di informazione, garantendo supporto e coordinamento alle aziende e alle organizzazioni italiane che decidono di condividere, sostenere ed applicare un insieme di principi universali relativi a diritti umani, lavoroambiente e lotta alla corruzione, contribuendo così alla realizzazione di "un'economia globale più inclusiva e più sostenibile".

Nel giugno 2013, il GCNI si è costituito nella Fondazione Global Compact Network Italia.

Attualmente aderiscono alla Fondazione 21 organizzazioni in qualità di Fondatori o Partecipanti.

NEWS DALLA FONDAZIONE

Seminario “I servizi eco-sistemici nella gestione d’impresa”: pubblicazione materiale. Lo scorso 8 luglio, si è tenuto a Roma il Seminario “I servizi eco-sistemici nella gestione d’impresa”, organizzato dalla Fondazione Global Compact Network Italia con la collaborazione della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e del Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l' Ambiente – CURSA presso la sede di UniCredit. L'incontro era finalizzato ad indagare il ruolo dei servizi eco-sistemici nella gestione d'impresa ed a introdurre alcuni strumenti di quantificazione e mappatura degli stessi, valorizzando nel contempo alcune tra le migliori pratiche individuabili sul panorama nazionale. A seguito dell’incontro, è stato reso disponibile sul sito della Fondazione il materiale presentato durante il Seminario ed altri documenti focalizzati sul tema e segnalati dagli esperti intervenuti (rapporti di ricerca, paper, articoli, ecc.). Vai alla pagina dedicata all’evento

Gruppo di Lavoro “Anti-corruzione”: aggiornamento sulle attività. Si è tenuto l’11 luglio, a Milano, l’incontro del Gruppo di Lavoro “Anti-corruzione”, al quale hanno preso parte i rappresentanti delle seguenti aziende: ABB, eni, Intesa Sanpaolo, Italcementi, Siemens Italia, TI IT, UniCredit. Obiettivi principali dell’incontro erano l’individuazione del focus tematico da sviluppare e la definizione dell’agenda attività per il prossimo semestre. Con riguardo al primo punto, il Gruppo lavorerà sul tema della corruzione tra privati, partendo da una preliminare ricognizione generale sulle strategie e politiche di compliance delle aziende italiane. Il lavoro di approfondimento ed analisi del tema prescelto, si articolerà in tre fasi principali, che saranno rispettivamente finalizzate: ad una mappatura delle aree di rischio aziendali (fase 1); ad una comparazione delle pratiche di compliance delle aziende che fanno parte del GdL, con riguardo alle aree di rischio precedentemente individuate (fase 2); ad uno studio analitico su questioni specifiche, come ad esempio procedibilità, relazione del reato della corruzione tra privati con i modelli 231, ecc. (fase 3). Vai alla pagina del Gruppo di Lavoro “Anti-corruzione”

Gruppo di Lavoro “Reporting”: aggiornamento sulle attività. Si è tenuta a Milano il 24 luglio 2013, presso la sede di FEEM - Fondazione Enrico Mattei, la seconda riunione del Gruppo di Lavoro Reporting. Nel corso dell’incontro sono state presentate le nuove versioni dei framework di rendicontazione di sostenibilità più diffusamente utilizzati dalle aziende: UN Global Compact Advanced Program 21 Criteria, Global Reporting Initiative Guidelines GRI-G4, Consultation Draft of the International <IR> Framework. È stato inoltre deciso di dedicare i prossimi incontri del Gruppo a una riflessione sul principio di materialità con l’obiettivo approfondire e meglio comprendere i risvolti operativi della sua applicazione con riferimento ai diversi framework di rendicontazione presi in considerazione.

INIZIATIVE IN PROGRAMMA

SPECIALE “UNGC LEADERS SUMMIT 2013”
19-20 settembre, New York

Presentazione

Il Leaders Summit 2013: “architetti di un mondo migliore” si terrà a New York nelle date del 19-20 settembre 2013. L’evento sarà presieduto dal Segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon e riunirà amministratori delegati e leader della società civile, rappresentanti dei governi e delle Nazioni Unite. Con l’avvicinarsi della scadenza degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio 2015, il vertice rappresenta un’importante occasione per avviare la discussione dell’agenda post-2015 e per promuovere un impegno del mondo imprenditoriale, a livelli senza precedenti, per la risoluzione delle priorità globali, quali il cambiamento climatico, l’acqua, il cibo, l’empowerment femminile, i diritti dei bambini, il lavoro e l’istruzione. Più di 600 Amministratori Delegati ed altri Dirigenti hanno confermato la loro partecipazione all’evento.
Per visualizzare l’agenda completa del Leaders Summit 2013, clicca qui

Partecipazione italiana 

Il prof. Marco Frey, Presidente della Fondazione Global Compact Network Italia (Fondazione GCNI) prenderà parte al Leaders Summit 2013: “architetti di un mondo migliore” in rappresentanza del Network Italiano del Global Compact, mentre fra le organizzazioni che sono Membri della Fondazione GCNI si segnala la partecipazione di Enel ed eni. Nell’ambito della sessione plenaria di chiusura dell’evento (Closing Plenary), Paolo Andrea Colombo, Presidente di Enel, interverrà come speaker. E’ importante, inoltre, sottolineare che la partecipazione italiana alla manifestazione sarà in generale ancor più ampia, dato che i rappresentanti di oltre 20 organizzazioni aventi sede in Italia (tra le quali: imprese, istituzioni pubbliche, organizzazioni no-profit, università, ecc.) presenzieranno al meeting internazionale.

Global Corporate Sustainability Report 2013

Il Global Corporate Sustainability Report 2013 è una nuova pubblicazione del Global Compact delle Nazioni Unite che ricostruisce lo stato della sostenibilità d’impresa oggi, attraverso uno studio approfondito delle azioni intraprese dalle aziende di tutto il mondo al fine di incorporare pratiche di responsabilità al livello di cultura, strategie ed attività. Il Report, prodotto sulla base delle testimonianze raccolte mediante la Global Compact Annual Implementation Survey, fornisce, difatti, un quadro complessivo delle politiche e delle pratiche implementate dalle aziende, di tutto il mondo e di tutte le dimensioni, al fine di rispettare l’agenda sulla sostenibilità attualmente condivisa. Per scaricare il documento, clicca qui

PILLOLE DAL NETWORK

Forum CSR 2013. Il 28 e 29 ottobre, si terrà a Roma, presso Palazzo Altieri, l’ottava edizione del Forum CSR organizzato da ABI - Associazione Bancaria Italiana. Obiettivo del Forum è quello di fotografare lo stato dell'arte della CSR in ambito nazionale e internazionale e di esplorarne le possibili evoluzioni future, ma soprattutto quello di mantenere vivo il confronto, già iniziato da tempo, tra i vari attori coinvolti e approfondire il ruolo che ciascuno di loro può avere nel far nascere idee e sviluppare metodi e strumenti volti a rafforzare la presenza della sostenibilità economica, ambientale e sociale nelle politiche pubbliche, nelle strategie e attività aziendali, nello stile di vita dei cittadini. Per maggiori informazioni, clicca qui

Pubblicato il Report di Sostenibilità 2012 di Salini. Salini ha pubblicato il suo quarto Sustainability Report, che per il terzo anno consecutivo ha soddisfatto i requisiti del livello di applicazione “A+” del GRI (Global Reporting Initiative). Il Report, in particolare, è redatto in conformità alle linee guida “Sustainability Reporting Guidelines & Construction and Real Estate Sector Supplement (CRESS)” basate sulla versione G3.1 del GRI e costituisce, altresì, la Communication on Progress (COP) della Società in relazione ai dieci principi del Global Compact, cui Salini aderisce dal 2010. Per visionare il documento, clicca qui

Pubblicato il Bilancio Integrato 2012 di Sofidel. Il Bilancio Integrato è oggi il documento unico di rendicontazione di Sofidel, di cui riporta tanto i prospetti economico-finanziari che compongono il Bilancio consolidato, quanto i Key Performance Indicator (KPI) che descrivono la dimensione economica, sociale ed ambientale del business secondo le prescrizioni dei principali organismi internazionali in materia di sostenibilità e responsabilità sociale. La cover riporta il contorno degli Stati Uniti d’America e si richiama, cromaticamente, ai colori istituzionali di quel paese. Un riferimento ad uno degli eventi che hanno caratterizzato l’anno: l’acquisizione di Sofidel America. Per visionare il documento, clicca qui

Il Gruppo cartario Sofidel (Regina) riduce dell’11% le proprie emissioni di CO2. Nel 2008 Sofidel, gruppo italiano leader nella produzione di carta per uso igienico e domestico, ha aderito al programma internazionale Climate Savers promosso dal WWF, che riunisce grandi aziende impegnate su base volontaria a ridurre le emissioni di CO2. Oggi il Gruppo Sofidel ha ridotto le proprie emissioni dell’11%, raggiungendo l’obiettivo definito con WWF, grazie ad oltre 25 milioni di euro di investimenti in generazione combinata di energia elettrica - vapore e in energie rinnovabili. Leggi il comunicato stampa

Il Salone della CSR e dell'innovazione sociale. Fondazione Sodalitas è, insieme al CSR Manager Network, all’Università Commerciale Luigi Bocconi ed a koinètica,  tra gli organizzatori de Il Salone della CSR e dell'innovazione sociale, che si terrà a Milano nelle date dell’1 e del 2 ottobre. Il Salone della CSR è un appuntamento annuale destinato a chi sta ripensando le proprie politiche di CSR in una logica di Corporate Social Innovation, ed è un’occasione di incontro e confronto sui temi per imprese, PA, Terzo Settore ma anche per studenti, docenti, semplici cittadini. Per maggiori informazioni sull’evento, clicca qui

Ca’ Foscari racconta la propria sostenibilità. Il 1° ottobre 2013 Ca’ Foscari presenterà ufficialmente il proprio Report di Sostenibilità assieme ai nuovi progetti messi in campo dall’Ateneo: oltre alla nuova versione web interattiva del report e al portale di car pooling, saranno presentati i primi risultati del progetto “Competenze di sostenibilità” che incoraggia gli studenti ad acquisire conoscenze extra-curriculari sui temi di sostenibilità. Sarà inoltre presentato ufficialmente “Ca’ Foscari Sociale”, progetto in collaborazione con le associazioni no-profit del Veneto per valorizzare le capacità presenti in Ateneo e farle incontrare con le necessità di volontariato del territorio. Altri importanti appuntamenti per l’Ateneo sono il 19 settembre, quando Ca’ Foscari riceverà ufficialmente il titolo di edificio più antico al mondo con certificazione LEED, e il 4 ottobre  con il seminario “Fashion & Sostenibilità: perché la sostenibilità è di moda?”. Per maggiori informazioni sulle attività di Ca’ Foscari sostenibile, clicca qui

Fondatori e Partecipanti
 
 

Per maggiori informazioni sulla Fondazione Global Compact Network italia visita il sito www.globalcompactnewtwork.org o scrivi a info@globalcompactnetwork.org

Se non vuoi ricevere più comunicazioni dalla Fondazione Global Compact Network Italia manda una email con scritto CANCELLAMI ainfo@globalcompactnetwork.org