Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui
Newsletter
Anno 3, Numero 10
gennaio - febbraio 2015

Il Network

Il Global Compact Network Italia (GCNI) nasce nel 2002 con lo scopo di contribuire allo sviluppo in Italia del "Patto Globale", iniziativa per la promozione della cultura della cittadinanza d'impresa lanciata, nel 1999, dall'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan.

Il Network opera, a tal fine, come piattaforma di informazione, garantendo supporto e coordinamento alle aziende e alle organizzazioni italiane che decidono di condividere, sostenere ed applicare un insieme di principi universali relativi a diritti umani, lavoro, ambiente e lotta alla corruzione, contribuendo così alla realizzazione di "un'economia globale più inclusiva e più sostenibile".

Nel giugno 2013, il GCNI si è costituito nella Fondazione Global Compact Network Italia.

Attualmente aderiscono alla Fondazione 38 organizzazioni in qualità di Fondatori o Partecipanti.

NEWS DALLA FONDAZIONE

Presentazione della TenP – Sustainable Supply Chain Self-Assessment Platform: diffusione materiali. Riconoscendo l’importanza che la catena di fornitura riveste nel contribuire al miglioramento delle performance di sostenibilità e della competitività delle aziende, la Fondazione Global Compact Network Italia ha promosso la creazione di una piattaforma finalizzata a supportare le organizzazioni nella raccolta e condivisione di informazioni sulle practice di sostenibilità delle aziende loro fornitrici. E’ nata così la TenP – Sustainable Supply Chain Self-Assessment Platform, uno strumento innovativo che consente alle aziende di sviluppare un approccio di filiera nelle proprie strategie e politiche di business e di affrontare, attraverso l’elaborazione di soluzione collettive, le sfide emergenti della sostenibilità. Il 10 novembre si è tenuto a Milano, presso la Casa dell’Energia e dell’Ambiente, l’evento di presentazione della Piattaforma TenP al quale hanno partecipato numerosi rappresentanti di aziende attive in vari settori produttivi ed organizzazioni impegnate sui temi della sostenibilità. Nell’occasione, le Aziende partner del progetto hanno descritto il percorso di creazione della Piattaforma e presentato le potenzialità associate allo strumento in termini di supporto alle politiche di gestione responsabile delle catene di fornitura. Per scaricare i materiali dell’evento, clicca qui

Gruppo di Lavoro “Ambiente”: aggiornamento sulle attività. Il Gruppo di Lavoro “Ambiente” della Fondazione Global Compact Network Italia (Fondazione GCNI) si è riunito lo scorso 18 dicembre in modalità di web-meeting. L’incontro, al quale ha partecipato anche un rappresentante del Ministero dell’Ambiente, aveva molteplici obiettivi. Anzitutto, sono stati condivisi all’interno del Gruppo di Lavoro gli esiti del Workshop “Capitale naturale: contabilità e responsabilità degli attori” tenutosi il 5 novembre a Rimini nell'ambito di Ecomondo e co-organizzato dalla Fondazione GCNI. Come altro punto all’ordine del giorno, Marco Frey - coordinatore delle attività del Gruppo di Lavoro, coadiuvato da due ricercatrici della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha presentato al Gruppo la EU Platform on Business and Biodiversity. La Piattaforma, la cui creazione è stata promossa nel quadro della Strategia europea 2020 per la Biodiversità (EU 2020 Biodiversity Strategy), si caratterizza principalmente come strumento di interazione diretta fra la Commissione europea ed il settore imprenditoriale, includendo anche le piccole e medie imprese e tutti i soggetti intermedi (associazioni, università e centri di ricerca) impegnati sulle tematiche d’interesse. Infine, due aziende che sono membri del Gruppo di Lavoro, Barilla G. e R. Fratelli ed eni S.p.A., hanno presentato la loro testimonianza aziendale sul tema "gestione dei servizi eco-sistemici, tutela del capitale naturale e della biodiversità". La condivisione dei due casi studio rientra nell’ambito del percorso di approfondimento ed analisi comparativa di practice aziendali che il Gruppo sta implementando sui temi di cui sopra al fine di produrre nuova conoscenza ed offrire un supporto agli attori pubblici e privati impegnati nel campo. Per maggiori informazioni sulle attività del Gruppo di Lavoro e sui prossimi appuntamenti, scrivere a: l.lamberti@globalcompactnetwork.org

Convegno internazionale “La Direttiva Europea sulle Informazioni Non Finanziarie” (Roma, 23 gennaio 2015). Lo scorso 15 aprile, il Parlamento europeo ha approvato in seduta plenaria la proposta di Direttiva sulla trasparenza dell’informativa societaria in tema di CSR e sostenibilità. Il documento, che offre un’integrazione alle disposizioni sulla reportistica di bilancio presenti nella Direttiva 2013/34, è stato poi approvato dal Consiglio dell’Unione Europea nel mese di settembre. Al fine di informare professional e practitioner della rendicontazione non finanziaria sugli sviluppi di cui sopra e di promuovere un approfondimento sul tema, Enel S.p.A., Fondazione Global Compact Network Italia e NIBR – Network Italiano Business Reporting hanno promosso un convegno di presentazione della Direttiva Europea che si è tenuto il 23 gennaio 2015 a Roma presso l’Auditorium Enel. L’incontro è stato realizzato con la collaborazione di AIIA - Associazione Italiana Internal Auditors, Altis – Alta Scuola Impresa e Società, Anima per il sociale nei valori d’impresa, Angelicum - Pontificia università "San Tommaso d'Aquino", Assirevi, CSR Manager Network, Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale, Impronta Etica, Sodalitas, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università Ca’ Foscari Venezia, Università degli Studi di Ferrara, WICI Europe. In particolare, l’evento ha offerto l'occasione per discutere analiticamente aspetti centrali connessi all’introduzione ed implementazione della Direttiva Europea quali il contesto e le prospettive, i processi interni, le competenze ed opportunità. Per maggiori informazioni sugli esiti del convegno, scrivere a: l.lamberti@globalcompactnetwork.org

INIZIATIVE IN PROGRAMMA

UN Global Compact Welcome Meeting 2015 (16 febbraio, web-meeting). La Fondazione Global Compact Network Italia ha organizzato per il prossimo 16 febbraio l’“UN Global Compact Welcome Meeting 2015” aperto a tutte le aziende ed organizzazioni italiane che hanno aderito al Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) negli ultimi due anni (2013-2014). L’incontro si terrà in modalità web ed inizierà alle ore 10.00 per chiudere alle ore 12.00. La riunione sarà finalizzata ad un approfondimento sul Global Compact come iniziativa internazionale sulla sostenibilità e responsabilità d’impresa ed alla condivisione di informazioni di carattere operativo connesse alla partecipazione all’UNGC (es. produzione delle Communication on Progress - COP, utilizzo dei loghi del Global Compact, partecipazione ad eventi internazionali, ecc.). Infine, in occasione dell’incontro, la Fondazione presenterà ai partecipanti gli obiettivi ed il programma attività per l’anno 2015. La registrazione è obbligatoria. Per informazioni e per confermare la propria partecipazione, scrivere a: l.lamberti@globalcompactnetwork.org

La Fondazione Global Compact Network Italia presenta il programma attività 2015. Il prossimo 3 marzo si terrà, a Roma, un incontro promosso dalla Fondazione Global Compact Network Italia e finalizzato alla presentazione del suo programma attività per l’anno 2015. Saranno invitati a prender parte alla riunione i rappresentanti di aziende ed organizzazioni che aderiscono alla Fondazione con lo status di “Membri Fondatori” e “Partecipanti” o che abbiano mostrato l’intenzione di voler valutare una partecipazione al Network Italiano del Global Compact. Oltre ai suoi cinque Gruppi di Lavoro attivi, la Fondazione presenterà nuovamente la TenP – Sustainable Supply-Chain Self-Assesment Platform lanciata lo scorso novembre come strumento innovativo di gestione responsabile della catena di fornitura. Infine, con l’occasione la Fondazione coinvolgerà i presenti in una discussione sui Sustainable Development Goals che sono tra i temi prioritari per le Nazioni Unite nell’anno in corso. A breve, saranno diffusi i dettagli dell’incontro.

XIII Forum Annuale dei Network Locali del Global Compact e UN System Private Sector Focal Points Meeting (24-25 giugno, New York). Lo UN System Private Sector Focal Points (PSFP) Meeting ed il Forum Annuale dei Network Locali (ALNF) saranno quest’anno convocati insieme in accordo con l’intenzione del Global Compact di promuovere una maggiore partecipazione attiva del settore privato al livello nazionale sulle questioni d’interesse delle Nazioni Unite e nel perseguimento degli obiettivi onusiani. Si tratta di due importanti appuntamenti organizzati con frequenza annuale con obiettivi specifici differenti ma complementari: il PSFP Meeting si propone di migliorare e potenziare i processi di apprendimento, comunicazione e coordinamento avendo come target lo Staff delle Nazioni Unite che lavora con il settore privato; l’ALFN riunisce i rappresentanti dei Network Locali del Global Compact e di imprese aderenti all’iniziativa per una condivisione delle esperienze sui temi d’interesse e per lo scambio di informazioni e conoscenza. La Fondazione Global Compact Network Italia invierà una propria delegazione per presenziare ai due appuntamenti. Per maggiori informazioni sugli eventi dell’UNGC per il 2015, clicca qui

PILLOLE DAL NETWORK

ANGEL TREE: REGALA IL SOGNO DI NATALE

Per il secondo anno, KPMG organizza il progetto “Angel Tree: regala il sogno di Natale”, con l’obiettivo di coinvolgere tutti i colleghi del network in una gara di solidarietà per esaudire i desideri dei bambini e ragazzi ospiti di alcuni villaggi e case famiglia ‘adottate’ da KPMG in tutta Italia. L’idea nasce da una giovane collega di KPMG e ha subito ‘contagiato’ le oltre 1.000 persone dei 19 uffici che hanno aderito all’iniziativa. Nel mese di novembre i ragazzi e i bambini hanno scritto la loro letterina a Babbo Natale e tutte le letterine sono state appese sugli alberi di Natale degli uffici partecipanti. I colleghi, da soli o in gruppo, hanno vestito il ruolo di Babbo Natale scegliendo una o più letterine ed esaudendone i desideri. I doni richiesti sono stati distribuiti durante le feste natalizie organizzate dalle case famiglia, a cui anche i dipendenti di KPMG hanno partecipato con grande gioia e coinvolgimento. Sono state 526 le letterine esaudite e oltre 600 i regali, e speriamo anche i sorrisi, donati. Questa iniziativa dimostra una grande sensibilità e riconoscimento da parte delle persone di KPMG per l’impegno sui temi di sostegno alla comunità e la voglia di essere sempre più attivi e concreti anche verso il mondo del volontariato. Le case famiglia sostenute sono state: SOS Villaggi dei Bambini a livello nazionale, Villaggio Mafalda (Bologna), Casa San Felice e Casa Santa Lucia (Firenze), Casa di accoglienza San Vincenzo e Associazione Alle querce di Mamre (Perugia), Casa Esperanza (Pescara), Cooperativa Un Sorriso (Roma), Casa Federico II di Savoia (Catania e Palermo), Casa Oikos (Ancona), Casa di Tonia (Napoli). Per avere maggiori dettagli sull’iniziativa è possibile contattare il team CR di KPMG Italia al seguente indirizzo IT-FMCR@kpmg.it

M’ILLUMINO CA’ FOSCARI E CONCORSO SHORT&SOSTENIBILITÀ

L’Università Ca’ Foscari di Venezia aderirà, per il settimo anno consecutivo, all’ora di silenzio energetico promosso da Radio Caterpillar per venerdì 13 febbraio 2015 dalle 18.00 alle 19.00. L’ateneo infatti parteciperà spegnendo tutte le luci delle proprie sedi e i docenti saranno invitati a tenere un quarto d’ora di silenzio energetico, durante il quale si spegneranno tutte le luci e i dispositivi elettronici, per svolgere le lezioni a lume di candela: un gesto simbolico che sensibilizzerà e avvicinerà gli studenti al tema del consumo energetico. Nella stessa giornata Ca’ Foscari organizzerà anche una conferenza dal titolo “Meno e Meglio – Efficienza energetica e risparmio a Ca’ Foscari” sul tema della razionalizzazione dei consumi energetici in ateneo. L'incontro è aperto a tutta la comunità e si svolgerà presso la sede centrale dell'Università. Per maggiori informazioni su tutte le iniziative di M’illumino Ca’ Foscari vi invitiamo a visitare la pagina web dedicata. Inoltre nel mese di marzo si svolgerà il video-concorso Short&Sostenibilità all’interno della 5^ edizione di Ca’ Foscari Short Film Festival. Per partecipare è sufficiente avere un’età inferiore ai 35 anni e realizzare un video della durata massima di 5 minuti sul tema “sostenibilità”. Ai partecipanti viene richiesto di ripensare il concetto di sostenibilità in maniera creativa e originale affrontando ad esempio i temi dello sviluppo sostenibile e del benessere sociale. Una selezione dei video partecipanti verrà proiettata all’interno del Ca’ Foscari Short Film Festival che si terrà dal 18 al 21 marzo 2015 e il vincitore riceverà un premio del valore di 300€. Per conoscere tutte le informazioni vi invitiamo a visitare la pagina web del concorso

AL VIA EDISON PULSE PER LE IDEE PIÙ INNOVATIVE D'ITALIA

Edison lancia Edison Pulse, il contest che premia le migliori idee nell’ambito dello Sviluppo del territorio, ossia soluzioni per la mitigazione degli impatti ambientali e per il contesto socio-culturale delle attività della filiera energetica e valorizzazione delle opportunità generate e generabili dalle stesse per il territorio attraverso reti virtuose. Ed Energia: studi e soluzioni progettuali per favorire l’accesso e la gestione di nuove forme di produzione, accumulo e consumo di energia e le buone pratiche di sostenibilità per quei territori e distretti produttivi che ne sono ancora sprovvisti. I candidati potranno presentare il proprio progetto sulla piattaforma www.edisonpulse.it  dal primo febbraio 2015. Per facilitare lo sviluppo dei progetti, Edison offrirà ai finalisti e ai vincitori un’attività di supporto e consulenza da parte di un team dedicato di manager della società, professionisti del mondo accademico e rappresentanti delle istituzioni. Edison finanzierà le migliori iniziative di ogni categoria con 100.000 euro, per un totale di 200.000 euro. Il bando è aperto a centri di ricerca, start up innovative e organizzazioni non profit con rilevante esperienza nell’ambito di interesse e le proposte devono riguardare aree del territorio italiano.

UNA MATRICE MULTI-STAKEHOLDER PER COMBATTERE LA POVERTÀ ENERGETICA

In occasione del secondo incontro internazionale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli (FGF) – “Four Ways to feed the Planet. Is a different future possible starting from Expo Milano 2015?”, la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) ha presentato la pubblicazione “Global Challenges, Integrated Solutions. A Cooperation Matrix Against Energy Poverty”, realizzata grazie alla collaborazione tra FEEM, FGF, Università Cattolica del Sacro Cuore e il Politecnico di Milano. La pubblicazione propone un insieme di linee guida che intendono supportare tutti gli attori coinvolti nel processo di miglioramento dell’accesso all’energia nell’individuazione di soluzioni integrate e sostenibili alla povertà energetica adottando un approccio multi-stakeholder. Come punto di partenza sono stati presi in esame i contributi e le proposte presentati dagli esperti nel corso del workshop “Energy Poverty and Energy Access: Global Challenges and Goals” organizzato tra il 10 e l’11 Luglio 2014 da FEEM e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con eni ed Expo2015.

ECO IN CITTÀ: LE GUIDE DI ROMA E MILANO DEDICATE AGLI STILI DI VITA SOSTENIBILI

Sono in libreria le terze edizioni di Eco in Città, le guide di Roma e Milano, ricche di luoghi, idee e consigli per chi vuole seguire uno stile di vita sostenibile: vere e proprie “pagine utili verdi”, per una domanda in costante crescita. La capitale si rifà il look diventando protagonista nell’apertura di bioprofumerie, mentre il capoluogo lombardo si conferma leader della mobilità alternativa. Tra le curiosità, una sezione tutta dedicata alle eco-mamme e ai piccoli ambientalisti. Un censimento che, oltre a testimoniare un fermento green di tutto rispetto, permette di scoprire circa 1.200 realtà, tra cui: 140 aree verdi, 130 tra bar e ristoranti biologici, vegetariani e vegani, 115 tra negozi, mercati e punti vendita aziendali bio, 25 botteghe equo e solidali, 40 tra mercatini ed esercizi dove acquistare abiti usati, 25 luoghi dedicati all’abbigliamento e accessori, 30 negozi per l’arredamento, 25 fattorie didattiche, 15 nuove bioprofumerie, 15 librerie dedicate ai bambini e ancora piste ciclabili, car sharing, spesa a domicilio. Le due pubblicazioni, editate e promosse da Pentapolis Onlus, sono arricchite dalla prefazione del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e da interventi tematici di prestigiose firme del settore, tra cui Donatella Bianchi, Antonio Cianciullo, Mario Cucinella, Marco Frey, Tessa Gelisio, Luca Mercalli, Giuseppe Onufrio, Fulco Pratesi, Edo Ronchi, Mario Tozzi. Eco in città è un vademecum pratico e immediato per vivere meglio, rispettando l’ambiente; è anche on line, www.ecoincitta.it: un’agenzia verde cittadina con aggiornamenti quotidiani. I volumi di Eco in città sono in vendita nelle librerie e nei negozi eco al prezzo singolo di € 9,90.

NASCE LA NUOVA POLITICA DI SOSTENIBILITÀ DI SALINI IMPREGILO

Salini Impregilo adotta una nuova Politica di Sostenibilità. Il Gruppo prosegue in tal modo il cammino intrapreso per lo sviluppo sostenibile, rinnovando il proprio impegno e lanciando al tempo stesso nuove sfide e obiettivi. La nuova Politica fissa 10 principi partendo da etica e responsabilità e passando, tra gli altri, per crescita sostenibile, sviluppo condiviso, valorizzazione delle persone e della catena di fornitura, sviluppo dei territori e protezione dell’ambiente. Un decalogo che costituisce una base solida dell’agire quotidiano e strategico di Salini Impregilo verso i propri stakeholder. Scarica qui la nuova Politica di Sostenibilità http://www.salini-impregilo.com/static/upload/pol/politica-di-sostenibilita.pdf

DEPLOY YOUR TALENTS: AL VIA LA 2a EDIZIONE ITALIANA DELL’INIZIATIVA, A CURA DI FONDAZIONE SODALITAS

Rilanciare gli studi delle discipline tecnico-scientifiche e superare gli stereotipi di genere che le caratterizzano, costruendo partnership tra scuole e imprese: questo il principale obiettivo del programma Deploy your Talents - Stepping up the STEM (Science, Technology, Engineering & Mathematics) agenda for Europe, promosso a livello europeo da CSR Europe e realizzato in Italia, primo paese europeo dopo la Francia, da Fondazione Sodalitas. Da febbraio a maggio 2014 i professionisti di 7 grandi imprese hanno accompagnato più di 200 ragazzi di 7 Istituti Scolastici di Milano e provincia in un percorso di incontri in aula e visite aziendali, durante i quali poter condividere le competenze richieste dalle imprese e ricevere tutte le indicazioni necessarie per orientare le proprie scelte di studio e di carriera. I questionari somministrati al termine del percorso hanno rilevato tra i ragazzi coinvolti: un aumento dell’interesse verso le professionalità negli ambiti della scienza e della tecnologia, soprattutto per i ragazzi (dal 49,5% al 67,5%); un minore senso di inadeguatezza tra le ragazze rispetto a queste materie (dal 41,5% al 39%); una maggiore fiducia nell’Istituzione scolastica come luogo in cui acquisire strumenti e informazioni utili per il proprio orientamento professionale (dal 48,5% al 68,5% nei ragazzi; dal 48,5% al 60,5% nelle ragazze). Alla luce di questo successo, Fondazione Sodalitas ha deciso di promuovere nel 2015 sul territorio la 2^ Edizione dell’iniziativa, cui hanno già confermato la propria partecipazione 10 imprese e altrettanti Istituti Scolastici.

VISION DECO INDUSTRIE PER LA POLITICA AMBIENTALE

Deco Industrie è una cooperativa di produzione lavoro a mutualità prevalente fondata nel 1951 a Lugo (RA), detiene tre stabilimenti industriali nelle province di Ravenna, Forlì e Ferrara per la produzione e distribuzione di alimentari da forno, uno stabilimento in provincia di Ravenna per detersivi per il bucato e pulizia della casa. Vocazione dei primi fondatori che si è trasmessa ad oggi è quella di contribuire allo sviluppo della comunità locale, salvaguardando l’ambiente naturale in cui è immersa secondo principi etici ed ambientali. Per questo, tra gli obiettivi dell’azienda romagnola c’è quello di avere una forte responsabilità sociale, che sappia coniugare la  dimensione economica, ambientale e sociale. Fondamentale per Deco Industrie l’esigenza di investire in modo sistematico su progetti, impianti, tecnologie, risorse umane, per consolidare la crescita  e il ruolo di produttore, fornitore affidabile di grandi clienti della Grande Distribuzione Organizzata Italiana e dell’industria alimentare. Identificare, sviluppare e fornire con regolarità, prodotti sicuri e servizi di qualità che soddisfino i bisogni dei Consumatori e i requisiti dei grandi Clienti e assicurino il lavoro ai soci lavoratori, nel rispetto dell’ambiente e della legge. L’industria non può prescindere dal rispetto dell’ambiente, per questo Deco ha sempre investito nella ricerca e sviluppo di prodotti eco sostenibili, nel riciclaggio dei contenitori, nella creazione di detersivi per piatti col ​​marchio Eco Label, etichetta di qualità ecologica europea, che assicura prestazioni elevate e ridotto impatto ambientale nell'intero ciclo di vita del prodotto per esempio. Si consideri inoltre, che nello stabilimento di Bagnacavallo si producono flaconi in plastica riciclata dal 1986. Ma Deco aderisce anche ai programmi volontari di A.I.S.E. che rappresenta 36 associazioni nazionali dell'industria della detergenza, per la riduzione del consumo di risorse e sull'uso più efficiente di detersivi. Anche nel 2013 gli indicatori Deco monitorati da enti terzi indipendenti segnalano un migliore impiego di risorse (acqua, energia, CO2, ecc.). A questo si aggiunga il fatto che ogni anno Deco Industrie partecipa a concorsi sull'innovazione sostenibile ottenendo premi e riconoscimenti soprattutto sull’utilizzo plastica riciclata nei flaconi della detergenza, nuove soluzioni di imballaggi secondari, studi di Life Cycle Analysis.

Fondatori e Partecipanti

Per maggiori informazioni sulla Fondazione Global Compact Network italia visita il sito www.globalcompactnewtwork.org o scrivi a info@globalcompactnetwork.org

Se non vuoi ricevere più comunicazioni dalla Fondazione Global Compact Network Italia manda una email con scritto CANCELLAMI a info@globalcompactnetwork.org