Stop a bottiglie e bicchieri di plastica, al loro posto 700 bottiglie termiche, personalizzate con le iniziali dei dipendenti.

125.000 bottiglie d’acqua, 125.000 bicchieri di plastica, pari a 4 tonnellate di rifiuti all’anno, e circa 13.500 kg di CO2 in atmosfera: questi i numeri della sua sede centrale che Terna sta azzerando gradualmente con “Plastic Free”, l’iniziativa che elimina la plastica monouso dagli uffici.

Presso la mensa, il bar e nei distributori automatici, a partire da dicembre 2018, non ci sono più bottiglie d’acqua e bicchieri di plastica, sostituiti da erogatori di acqua naturale e minerale, calda e fredda. Eliminati anche i bicchieri di plastica monouso sostituiti da circa 700 bottiglie termiche in acciaio inossidabile, distribuite dall’Azienda che le ha personalizzate con le iniziali di ogni dipendente incise sul tappo.

Un progetto che intende far crescere la cultura della sostenibilità, valore da sempre promosso dall’azienda in ogni suo ambito di attività, e ora anche nella vita lavorativa quotidiana. Un proposito perseguibile anche grazie all’impegno attivo dei singoli lavoratori che, invitati ad adottare comportamenti sostenibili, diventano gli attori di un processo di cambiamento rafforzato dalla raccolta differenziata: i cestini per la carta, presso le singole postazioni, sono stati sostituiti da un unico raccoglitore posizionato all’interno degli uffici. Completa il progetto la realizzazione di appositi punti di raccolta in tutti i piani dell’edificio per i residui rifiuti di plastica, carta, umido e indifferenziato.

Il progetto verrà esteso nel corso del 2019 a tutte le altre sedi italiane.

Share

Calendario

Novembre 2019
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Youtube

Intervista a Fabrice Houdart, OHCHR
"Imprese e persone LGBTI"
Milano, 30 ottobre 2018

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.