Edison, sin dall'inizio dell'emergenza COVID-19, contribuisce al sostegno del Paese garantendo un servizio essenziale e imprescindibile attraverso la piena operatività delle sue 200 centrali elettriche e delle attività di servizi energetici e di fornitura di energia nei siti dei suoi clienti.

Inoltre, per venire incontro alle difficoltà dei clienti più colpiti dall’emergenza sanitaria e dal blocco delle attività su tutto il territorio nazionale, Edison Energia - la società del Gruppo dedicata alla vendita di energia elettrica, gas naturale e servizi a famiglie e imprese – ha lanciato il piano Edison per l’Italia”.

«La vicinanza e la responsabilità nei confronti dei nostri clienti è per noi una priorità tanto più doverosa in momenti delicati come gli attuali che richiedono sacrifici a tutti i cittadini italiani – dichiara Massimo Quaglini, Amministratore Delegato Edison Energia -. Per questo motivo, in aggiunta a quanto già deliberato dalle autorità competenti, abbiamo deciso, sull’intero territorio nazionale, di posticipare a giugno il pagamento delle bollette dei nostri clienti in difficoltà economica, come ad esempio le partite iva, i piccoli esercizi commerciali o i lavoratori in cassa integrazione. La nostra iniziativa è rivolta anche a tutti gli over 65 che utilizzano il bollettino postale, per aiutarli a rimanere a casa ed evitare possibilità di contagio. A tal fine abbiamo inoltre rafforzato e ampliato gli strumenti di e-payment per agevolare comunque tutti i nostri clienti».

I clienti coinvolti nel piano “Edison per l’Italia” possono trovare sul sito di Edison Energia alla pagina https://edisonenergia.it/edison/info-utili/edison-per-italia le informazioni utili, nonché le modalità per la possibile successiva rateizzazione del pagamento.

Edison ha reagito prontamente e in modo organizzato, attraverso l’attivazione del Comitato Centrale di Crisi, che si è occupato di analizzare le criticità e di adottare le misure atte a mettere in sicurezza il personale, così come da indicazioni delle autorità competenti, per mantenere la continuità delle forniture di energia elettrica e di gas e nel supporto alle strutture ospedaliere.

Grazie al lavoro delle sue persone impegnate in prima linea, Edison ha garantito la piena continuità operativa e il soddisfacimento delle richieste di 67 ospedali e di 462 presidi sanitari su tutto il territorio nazionale, supportandoli nella realizzazione di nuove aree di cura, come i reparti infettivi, di rianimazione, sub-intensivi e intensivi.

«Abbiamo agito per mettere a punto un’organizzazione del lavoro che garantisca le massime condizioni di sicurezza sanitaria a tutto il nostro personale: ciò è stato fatto con grande rigore e con uno spirito di collaborazione che giudico straordinario – dichiara Nicola Monti, amministratore delegato Edison-. Per questo motivo desidero ringraziare tutte le nostre persone e chi è impegnato in prima linea per garantire servizi essenziali di produzione, logistica e servizi e, in particolare, i colleghi che operano nelle strutture ospedaliere consentendone il funzionamento».

Nelle centrali produttive fin da inizio dell’emergenza è stato ridotto il personale operativo, al fine di rispettare le distanze minime di sicurezza ed è stato esteso lo smart working a tutte le figure professionali degli uffici centrali e anche a quelle tecniche in grado di lavorare da remoto. Allo stesso tempo, è stata garantita la fornitura dei necessari dispositivi di sicurezza, come le mascherine, per tutto il personale attivo nei siti della società e dei suoi clienti.

Edison, in seguito, ha investito sulla ripresa garantendo le migliori misure di sicurezza in tutte le sue sedi, per avviare un percorso graduale e progressivo che permetta alle persone di rientrare serenamente al proprio posto di lavoro, in funzione dell’evoluzione del quadro epidemiologico generale e locale.

» La vicinanza alle comunità e ai territori

In questa crisi, la società ha destinato circa 2 milioni di euro per sostenere numerosi progetti sanitari, tra cui la realizzazione dell’ospedale Fiera Milano, la ricerca dell’Ospedale Sacco sull’individuazione degli strumenti diagnostici e terapeutici più adeguati contro il coronavirus, l’acquisto di dispositivi per la produzione di ossigeno per l’ospedale di Alzano Lombardo e numerose altre iniziative per aiutare gli ospedali di Bergamo, Cirié, Benevento e della Regione Basilicata.

Con lo stesso spirito, Edison ha deciso di rinnonvare il sostegno alla Comunità di Sant’Egidio e al Banco Alimentare, con cui collabora da diversi anni. Realtà da sempre impegnate nel sostegno dei più fragili, in questa emergenza si sono prontamente attivate per continuare a garantire in sicurezza assistenza, vicinanza e supporto, soprattutto alle famiglie in difficoltà con minori e a chi non ha una casa in cui tornare.

» Raccolta fondi interna per supportare le iniziative di solidarietà in tutta Italia

Oltre alle iniziative descritte sopra, Edison ha raccolto 200 mila euro attraverso la campagna di crowdfunding lanciata al suo interno, che ha deciso di raddoppiare arrivando a 400.000 euro. L’ammontare del ricavato è destinato a supportare numerosi progetti su tutto il territorio nazionale, individuati grazie all’ascolto delle proposte dei dipendenti e delle comunità locali, in aggiunta a quanto già fatto dall’azienda nelle scorse settimane. Tra le iniziative sostenute da Edison quelle per l’aiuto immediato e concreto alle famiglie e fasce deboli in difficoltà, come i progetti del Fondo di Mutuo Soccorso del Comune di Milano, la consegna a domicilio di pasti e medicinali della ASD Rugby Milano e quelli di raccolta alimentare nei quartieri della città. A essere aiutate anche la Regione Veneto e la Regione Campania, quest’ultima tra le regioni del Sud più colpite dalla pandemia, e l’ospedale Cervello di Palermo.

«Un’adesione entusiasta di cui siamo molto fieri. Le nostre persone hanno immediatamente risposto donando risorse, tempo e competenze per portare avanti le istanze delle comunità di cui sono parte. Desidero ringraziare tutti loro, che in questi momenti difficili, continuano a profondere lo stesso impegno e la stessa passione di sempre nel garantire un servizio serio e affidabile nell’interesse di tutti i cittadini e del Paese», dichiara Nicola Monti, amministratore delegato di Edison.

Tutti gli approfondimenti su come Edison garantisce i servizi essenziali sono leggibili nella sezione speciale del sito Edison all’indirizzo https://www.edison.it/it/emergenza-covid-19

Share

Calendario

Settembre 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

Youtube


"Il valore delle partnership"
Intervista a Daniela Bernacchi, GCNI
Roma, 9 dicembre 2019

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.