Il nome e il logo del Global Compact sono di proprietà dell'Ufficio del Global Compact delle Nazioni Unite e sono registrati presso l'Organizzazione Mondiale delle Proprietà Intellettuali e tutelati in base all'art. 6 della Convenzione di Parigi per la protezione delle proprietà intellettuali. Le seguenti Linee Guida intendono regolare l'utilizzo del nome e del logo del Global Compact da parte di Network Locali (1), Partner (2), Partecipanti (3) ed altri Stakeholder (4), del Global Compact. E’ possibile visualizzare qui le policy riguardanti l’uso del nome Global Compact e del logo dei Network Locali del Global Compact.

Nel caso in cui tali norme vengano violate, l'Ufficio del Global Compact delle Nazioni Unite si riserva il diritto di intraprendere azioni appropriate. Tali misure possono includere (pur non limitandosi a) cambiare lo status del partecipante da “attivo” a “non-comunicante”, la cancellazione del nome dell'organizzazione aderente dalla lista dei partecipanti al Global Compact e/o il ricorso ad autorità competenti per intentare un procedimento legale. Qualunque sospetto di uso scorretto del nome e del logo del Global Compact deve essere immediatamente segnalato all'Ufficio del Global Compact di New York, scrivendo all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Si segnala che tutti i Partecipanti al Global Compact devono descrivere il loro coinvolgimento con il Global Compact come “Partecipanti” e non “Membri”. Il Global Compact lavora con organizzazioni che sono disposte a partecipare all’apprendimento e al dialogo, non è un’iniziativa che si basa sull’adesione di membri e non approva o convalida la performance di sostenibilità dei suoi Partecipanti.

Uso del nome e del logo del Global Compact

Il logo del Global Compact sopraindicato è generalmente riservato per gli scopi ufficiali del Global Compact. Tuttavia, l'Ufficio del Global Compact delle Nazioni Unite consente ai partecipanti e agli altri stakeholder l'uso del logo e del nome del Global Compact solamente nell'ambito di attività di promozione dell'iniziativa e dei suoi principi ed esclusivamente in un modo che non implichi che l'Ufficio del Global Compact abbia verificato o approvato le attività, i prodotti e/o i servizi di chi ne fa uso, oppure che l'Ufficio del Global Compact sia coinvolto in tali attività, prodotti, e/o servizi. Nella maggior parte dei casi l'Ufficio del Global Compact esorta i partecipanti e gli altri stakeholder ad utilizzare piuttosto il logo "We Support the Global Compact".
In ogni caso, l'uso del logo del Global Compact deve essere obbligatoriamente preceduto da richiesta scritta all'Ufficio del Global Compact. Inoltre, i partecipanti devono provvedere un fac-simile del documento tramite la pagina online logo request system specificando dove apparirà il logo.

L'uso del logo non può essere autorizzato nei seguenti casi:

  • uso del logo come segno distintivo dell'organizzazione;
  • uso del logo per la promozione o la pubblicità dei prodotti, servizi ed altre attività che favoriscono l'impresa;
  • uso del logo come elemento grafico permanente su cancelleria, biglietti da visita o altro tipo di materiale stampato;
  • uso del logo sui social media. Questi includono (pur non limitandosi a) Facebook, Twitter e LinkedIn
  • uso del logo come simbolo di certificazione o approvazione di attività, servizi e/o prodotti dell'azienda.

Uso del logo "We support the Global Compact"

I partecipanti al Global Compact e gli altri stakeholder sono incoraggiati a sostenere il Global Compact impegnandosi a manifestare pubblicamente tale supporto. Per queste attività di sostegno, l'Ufficio del Global Compact può autorizzare l'uso del logo: "We Support the Global Compact"(“Endorser”). Per richiedere il permesso di utilizzare il logo “Endorser”, un’organizzazione deve:

  1. Essere Partecipante del Global Compact
  2. Avere status attivo per quanto riguarda COP e COE
  3. Il significato del logo Endorser per le imprese comprende quello di supporto finanziario al Global Compact. Oltre ai punti (1) e (2) sopraindicati, le imprese devono dimostrare il loro sostegno finanziario al Global Compact UN mediante contributi annuali alla Fondazione per il Global Compact. È possibile vedere qui come fare una contribuzione.

In ogni caso, l'uso del logo del Global Compact deve essere obbligatoriamente preceduto da richiesta scritta all'Ufficio del Global Compact. Inoltre, i partecipanti devono fornire un fac-simile del documento/pagina web tramite l’online logo request system specificando dove apparirà il logo.

Per tale utilizzo, valgono le norme riportate a seguire.

  • Il logo "We Support the Global Compact" deve essere posizionato in modo che sia chiaro dal contesto a quale organizzazione il "We" (noi) fa riferimento;
  • Il logo "We Support the Global Compact" non può essere autorizzato all'uso di terzi salvo previo consenso scritto dell'Ufficio del Global Compact;
  • Il logo "We Support the Global Compact" non può essere utilizzato in modo tale da suggerire o implicare che l'Ufficio del Global Compact abbia verificato o approvato le attività, i prodotti, e/o i servizi di chi lo usa, oppure che l'Ufficio del Global Compact sia coinvolto in tali attività, prodotti, e/o servizi;
  • Il permesso di utilizzare il logo “We Support the Global Compact” decade se il Partecipante viene rimosso dalla lista dei partecipanti del Global Compact UN o non prosegue con le contribuzioni annuali alla Fondazione;
  • I Partecipanti e gli Stakeholder che sono stati autorizzati ad utilizzare il logo Endorser sul loro sito sono caldamente incoraggiati a collegare il logo attraverso un link alla homepage del Global Compact UN https://www.unglobalcompact.org/.

In accordo con tali norme, sono generalmente consentiti i seguenti usi:

  • su materiale di formazione e/o altri materiali didattici che riguardano il Global Compact;
  • su documenti e/o altri materiali studiati per promuovere i principi del Global Compact;
  • su rapporti che descrivano le attività di un partecipante collegate al Global Compact;
  • sulle Communication on Progress dei partecipanti;
  • per la promozione o la pubblicità di prodotti, servizi ed altre attività, da parte di un partecipante, a condizione che il logo non sia utilizzato come marchio di provenienza.

Si noti che i seguenti usi non verranno permessi:

  • Uso del logo connesso all’attività di raccolta di fondi;
  • Uso del logo che suggerisca che l'Ufficio del Global Compact abbia verificato o approvato le attività, i prodotti, e/o i servizi di chi lo usa, oppure che l'Ufficio del Global Compact sia coinvolto in tali attività, prodotti, e/o servizi;
  • Uso del logo come marchio di origine di prodotti e/o servizi;
  • Uso del logo come segno distintivo dell’organizzazione;
  • Uso del logo come elemento grafico permanente su cancelleria, biglietti da visita o altro tipo di materiale stampato;
  • Uso del logo sui social media. Questi includono (pur non limitandosi a) Facebook, Twitter e LinkedIn;
  • Uso del logo come simbolo di certificazione o approvazione di attività, servizi e/o prodotti dell’azienda.

Uso del logo Communication on Progress



Le Communication on Progress (COP) sono dichiarazioni annuali rilasciate agli Stakeholder sui progressi raggiunti dalle imprese nell’implementazione dei dieci principi del Global Compact delle Nazioni Unite e nel supporto dei più generali obiettivi di sviluppo delle Nazioni Unite. È disponibile una versione speciale del logo del Global Compact che i Partecipanti possono utilizzare nelle COP così da aiutare gli stakeholder nell’identificazione di una COP. L'utilizzo di tale logo è opzionale. Questo può essere scaricato e utilizzato nelle COP senza una previa autorizzazione dell'Ufficio del Global Compact. Tale autorizzazione è invece sempre necessaria per qualsiasi uso del logo del Global Compact e dell’Endorser logo del Global Compact, anche qualora essi volessero essere utilizzati nelle COP.

Uso del nome e del logo da parte di Partner e Network del Global Compact
I termini e le condizioni, in base ai quali, Partner e Network del Global Compact potranno utilizzare il nome e il logo del Global Compact saranno, di norma, presenti nei documenti relativi agli accordi con l'Ufficio del Global Compact di New York. In tutti gli altri casi, in cui non vi sia un accordo, si adotteranno le indicazioni contenute in questo documento. Nel Protocollo d’Intesa Annuale tra il Global Compact e i Network Locali è spiegato l’utilizzo dei loghi da parte dei Network Locali.

Norme sulla riproduzione e la diffusione dei Loghi
Un aspetto importante della strategia attuata per sostenere i principi del Global Compact è rappresentato dalla diffusione, coerente, del nome e del logo Global Compact da parte dell'Ufficio di New York, dei Network, dei Partner, dei Partecipanti e di tutti gli Stakeholder. Di conseguenza, chiunque intenda utilizzare nome e logo deve rispettare gli usi sopraindicati e, qualora si intenda riprodurli, attenersi alle seguenti linee guida (si faccia riferimento al Manuale di Design del Global Compact per più informazioni):

Elementi del Logo
I loghi del Global Compact sono composti di quattro elementi:
1. Le parole "The Global Compact" oppure "We Support The Global Compact";
2. Il simbolo del "globo";
3. Una versione personalizzata dei "rami d'olivo" delle Nazioni Unite sotto il globo;
4. Uno spazio chiaro all'interno del riquadro che circonda il logo, uguale almeno al 100% dell'altezza e larghezza del globo stesso.

Il carattere di scrittura da utilizzarsi è FLAMA per "Il Global Compact" e SWIFT per " We Support the Global Compact".

Riproduzione del Logo
Ogni logo del Global Compact deve essere utilizzato come elemento unico e modificato nelle sue dimensioni in maniera proporzionata. La dimensione minima del logo è di 24 mm o 68 pixel per la versione digitale e di 15 mm nella versione stampata. La riproduzione dei loghi dovrebbe essere realizzata con materiale di alta qualità. Pertanto, i soggetti autorizzati potranno usufruire del materiale autorizzato fornito dall'Ufficio del Global Compact. I loghi e le scritte non devono essere in alcun caso riprodotti a mano, ne i caratteri possono essere sostituiti con altri. Inoltre, è proibito alterare o ridisegnare le lettere, ne si può cambiare l'ordine degli elementi.

Colore del Logo
I loghi possono essere riprodotti sia a colori che in bianco e nero. Il colore che si preferisce per la riproduzione è il BLUE del Global Compact delle Nazioni Unite tradotto per i differenti sistemi in: - Pantone®: 540U; - CMYK: C:100, M:60, Y:40, K:20; - RGB: R:0, G:84, B:110.
Nel caso in cui il logo sia a colori, non si devono modificare i colori del materiale illustrativo forniti dall'Ufficio del Global Compact. Per assicurare la sua leggibilità, il logo a colori deve sempre apparire su uno sfondo bianco o leggermente colorato. Per l'uso su altri sfondi, il logo può essere riprodotto in bianco e nero. Non si deve mai usare uno schermo a colori o scuro quando si riproduce il logo del Global Compact o il logo "We Support the Global Compact".

Visibilità dei Loghi
I loghi devono essere posizionati orizzontalmente, isolati e non confusi con altre immagini. Non si possono usare come parte finale di una frase o di locuzioni, oppure associati a qualsiasi altro simbolo od elemento grafico. Il logo "We Support the Global Compact" non può essere utilizzato da solo, ma deve sempre comparire accanto al logo di chi lo sta utilizzando.

Uso del logo UN Global Compact Special Initiative
Il Global Compact delle Nazioni Unite è coinvolto in una serie di specifiche iniziative, ciascuna delle quali possiede il proprio logo. Il manager di ciascuna specifica iniziativa deve essere consultato per le policy riguardanti l’uso di tali loghi.

Uso del nome e dell'emblema ufficiale delle Nazioni Unite
L'uso del nome e dell'emblema delle Nazioni Unite e qualsiasi abbreviazione al riguardo, è riservato agli scopi ufficiali dell'organizzazione, secondo la risoluzione 92 (I) del Dicembre 1946 dell'Assemblea Generale. La risoluzione proibisce espressamente l'uso del nome e del simbolo delle Nazioni Unite per scopi commerciali o di qualsiasi altro genere senza la previa autorizzazione del Segretario Generale, e raccomanda agli Stati membri di adottare tutte le misure necessarie per prevenire gli usi non autorizzati. L'uso dell'emblema delle Nazioni Unite, da parte di organismi non facenti parte dell'organizzazione, può essere autorizzato in circostanze eccezionali, come, ad esempio, per fini didattici o illustrativi. Ogni impiego dell'emblema delle Nazioni Unite, da parte di tali organismi, deve essere previamente autorizzato per iscritto dal Segretario Generale delle Nazioni Unite. La richiesta di autorizzazione deve essere inviata al seguente indirizzo: Office of Legal Affairs, United Nations, New York, NY 10017; oppure via fax al: +1-212-963-3155. Ogni sospetto di uso non autorizzato del nome o dell'emblema delle Nazioni Unite deve essere riferito al Office of Legal Affairs presso le Nazioni Unite.

-----------------------------------------------
(1) I Network locali sono entità organizzative formate dagli stakeholder del Global Compact con differenti strutture di governance. Tali strutture, in stretto coordinamento con l'Ufficio del Global Compact di New York, agiscono da piattaforma nazionale, locale o regionale, per la realizzazione delle attività di promozione e diffusione del Global Compact nel mondo.
(2) Un Partner è un soggetto con cui l'Ufficio del Global Compact decide di lavorare per la promozione dei propri obiettivi.
(3) I Partecipanti sono i soggetti (imprese o organizzazioni) che hanno aderito al Global Compact ed ai quali è richiesto di comunicare i progressi compiuti nell'ambito dell'iniziativa a tutti i rispettivi stakeholder.
(4) Gli Stakeholder sono i Partecipanti o qualsiasi altra entità organizzativa che abbia manifestato il proprio supporto al Global Compact e l'intenzione di impegnarsi e partecipare alle attività del Global Compact.

Share

Calendario

Agosto 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.