Il 30 gennaio 2017 è arrivata a Milano la quarta tappa del forumAscolto, dopo gli incontri di Brescia, della Valtellina e di Bergamo. Il Presidente Giovanni Valotti e l’Amministratore Delegato Valerio Camerano insieme ai Rappresentanti Istituzionali del Comune di Milano hanno aperto i lavori per poi dare spazio ai gruppi di lavoro che si sono confrontati su quattro tematiche per disegnare la città del futuro: Smart City, Economia circolare, Cultura ambientale e Rigenerazione urbana.
I rappresentanti delle diverse categorie presenti al forumAscolto, tra cui clienti, associazioni, imprenditori, docenti ed esperti di economia, ambiente, cultura e comunicazione, hanno lavorato con un unico obiettivo comune: elaborare idee e progetti che il nostro Gruppo trasformerà in progetti concreti!

Il network AIAS organizza dal 24 al 29 Aprile 2017 la manifestazione Safety Heroes Week. Gli eventi si svolgeranno in tutta Italia. Chiunque attraverso il proprio impegno per la Salute e Sicurezza sul lavoro contribuisca alla responsabilità sociale delle organizzazioni e allo sviluppo sostenibile, può ancora partecipare con un proprio evento o come sponsor.

Il modello di CSR di BNP Paribas si basa su 4 aree di responsabilità (economica, come datore di lavoro, verso la collettività e ambientale) e 13 obiettivi specifici il cui raggiungimento pesa per il 20% della retribuzione variabile di 5000 manager.

In questo modello trasversale, l’ambiente e le azioni contro il cambiamento climatico hanno acquisito un ruolo ancora più centrale nel post Cop 21, fissando nuovi sfidanti obiettivi.

Il Gruppo BNP Paribas ha risposto attivamente all’appello del MIUR che, con la legge 107, favorisce l’innovazione didattica e l’inserimento dei giovani studenti nel sistema formativo italiano. L’obiettivo è quello di integrare il percorso curriculare degli studenti con conoscenze ed esperienze pratiche di orientamento al lavoro. BNL si impegna nel progetto Alternanza Scuola Lavoro, mettendo a disposizione della scuola l’expertise dei propri “Maestri di Mestiere”, ovvero colleghi specializzati che ogni giorno sono al servizio dei nostri clienti, sia per attività di formazione economico-finanziaria presso le scuole sia presso le proprie sedi.

Il cambiamento climatico che stiamo vivendo negli ultimi anni comporta il verificarsi di eventi estremi capaci di distruggere comunità e mettere a repentaglio sistemi produttivi causando ingenti danni economici; le imprese si trovano sempre più frequentemente a far fronte a eventi climatici di portata straordinaria, che mettono a repentaglio la produzione e gli impianti, o che compromettono la funzionalità delle infrastrutture del territorio.

Il progetto Milano Sei l’Altro, che vede FEEM come istituzione partner e promotrice, ha celebrato la conclusione del suo primo anno d’attività. Lo scopo del Progetto è quello di creare processi collaborativi per favorire lo sviluppo di nuovi servizi di welfare con la partecipazione attiva della società tutta, dal profit al non-profit, dal settore pubblico alla comunità. In particolare, Milano Sei l’Altro collabora con PMI e grandi aziende, come Altavia, Humana, Poste Italiane, Vodafone, Adecco, con l’obiettivo di sviluppare nuovi servizi in risposta alla problematica della conciliazione vita-famiglia-lavoro, con un focus sulla gestione dei carichi di cura. A partire dall’interesse del progetto verso il coinvolgimento delle aziende nei processi di co-creazione, è importante intraprendere un percorso più ampio di riflessione e ricerca sul ruolo del settore privato nell’innovazione dei modelli di welfare, dei processi e degli strumenti utili per generare valore condiviso. 

Il 14 marzo è stato lanciato il concorso Youth in Action for Sustainable Development Goals rivolto a giovani universitari o neolaureati under30 e promosso dalla Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli con il supporto di ASviS, SDSN Youth, AIESEC, RUS e Fondazione Collegio delle Università Milanesi. I partecipanti possono presentare idee progettuali innovative capaci di favorire il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) in Italia.

Il Meeting di Primavera del 2017, organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile in preparazione degli Stati Generali della Green Economy 2017, presenterà quest’anno il Manifesto della green economy per la città futura.

Il tradizionale incontro, organizzato ogni anno dalla Fondazione, si svolgerà il 5 aprile prossimo a Roma.

KPMG sostiene le zone del centro Italia colpite dal sisma sin dai primi mesi di quest’anno.

Il contributo è concreto e dedicato al supporto delle popolazioni e delle zone messe in ginocchio dal terremoto. L’appello lanciato da KPMG ha coinvolto la risorsa più importante, le proprie persone, concentrando le attività  attraverso raccolte fondi sia di beni di varia necessita che risorse economiche.

OV Group lancia la sua Innovation & Sustainability Division, che si rivolge alle aziende che vogliono intraprendere un percorso di sostenibilità.

Innovazione come driver del cambiamento, non solo a livello tecnologico, ma anche e soprattutto come linea di pensiero. Pensiero che non può prescindere dalla consapevolezza dell’impatto sociale, e quindi: principi di economia green e circolare, e sostenibilità sociale e ambientale. OV Group è nato come catalizzatore di investimenti e innovazione, per generare valore e occupazione in ambito green economy, con un main focus sull’energia. Lo sviluppo di una Division con compiti di consulenza e supporto allarga il campo d’azione e rende il gruppo motore di un cambiamento di mentalità a livello globale.

Focus della 21° Conferenza della International Society for Business Innovation and Technology Management è il Consumo e la Produzione Sostenibile e Responsabile di cui discuteranno numerosi esperti asiatici e europei dal 3-5 maggio alla Venice International University  (Isola di San Servolo, Venezia). 

La conferenza è infatti promossa dalla International Society for Business Innovation and Technology Management (ISBITM) e dalla Venice International University (VIU), in collaborazione con l’Università filippina De La Salle e la Science and Technology University di Taiwan.

La sostenibilità per Snam contribuisce alla definizione della strategia di business e alle decisioni di investimento: in sintesi, un importante fattore di sviluppo per tutti i settori di attività. Parte integrante del modello di gestione della sostenibilità è proprio il report di sostenibilità che consente di verificare annualmente i progressi compiuti, di individuare i punti di miglioramento e di rafforzare il rapporto e la collaborazione con tutti gli stakeholder.

Il Forum CSR – organizzato da ABI e ABIEventi, con la collaborazione di importanti istituzioni nazionali e internazionali – si conferma uno dei più significativi appuntamenti italiani dedicati alla responsabilità sociale d'impresa, materia di estremo interesse tanto nel mondo bancario e finanziario quanto nel sistema politico, economico e sociale. L’evento si terrà nelle date del 1° e 2 dicembre a Roma, presso Palazzo Altieri (Piazza del Gesù, 49).

Approvato con l’unanimità dei voti dal Consiglio di Amministrazione dello scorso 28 Ottobre l’edizione del 2015 è stata curata dal team External Communication in conformità alle linee guida G4 “Sustainability Reporting Guidelines” secondo l’opzione “In accordance Core”.

Sostenibilità, per Ansaldo STS, significa competere in modo efficace e corretto nel mercato globale, aumentare la soddisfazione dei clienti, accrescere il valore per gli azionisti e gli stakeholder e sviluppare le competenze e capacità delle nostre persone. Significa sviluppare soluzioni e prodotti innovativi e sempre più rispettosi dell’ambiente che possano influenzare positivamente la qualità della vita, perché studiati e curati in tutti gli aspetti, dalla progettazione all’utilizzo.

L’Università Ca’ Foscari Venezia inaugurerà venerdì 2 dicembre, ore 17.30 a Ca’ Foscari Zattere, la mostra "QuindiciPercento. Dialogo sulla disabilità nel mondo" del fotografo Christian Tasso.

Questo progetto culturale, realizzato dall'Università Ca' Foscari Venezia in collaborazione con l’artista e l’associazione culturale Equality, prevede l’esposizione di una selezione di fotografie che raccontano la vita di persone con disabilità provenienti da diverse parti del mondo e gli approcci delle differenti comunità.

KPMG ha collaborato con Social Value Italia per redigere insieme il “Glossario dell’impatto sociale”, un opuscolo che raccoglie i principali lemmi legati alle tematiche dell’impatto sociale e ne dà una definizione stimolando allo stesso tempo la discussione.

Il documento nasce durante una delle prime riunioni di Social Value Italia, quando si è riscontrata una sfida “definitoria” legata a un lessico nuovo, quello dell’impatto, che interessa vari attori dal profit al non profit, che tra loro spesso faticano a capirsi.

Philip Morris International è stata riconosciuta dal CDP, Carbon Disclosure Project, tra le aziende leader mondiali per la sua azione sul cambiamento climatico.

Per il terzo anno consecutivo, l’azienda rientra nella “A List” per l'adozione di un'azione globale per ridurre le emissioni di gas serra e mitigare il cambiamento climatico, e per il suo processo di informazione trasparente.

Salini Impregilo riconosciuta tra le società più virtuose al mondo in termini di sostenibilità e premiata da CDP e Borsa Italiana per la sua strategia e le azioni intraprese per la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e contrasto ai cambiamenti climatici, nell’ambito dei CDP Climate Leadership Awards 2016. Un riconoscimento prestigioso che si accompagna alla inclusione del Gruppo nella lista Climate “A List” del CDP, l’organizzazione internazionale no-profit che gestisce la piattaforma globale per la misurazione delle performance ambientali di circa 2.000 aziende di tutto il mondo, utilizzata da oltre 800 investitori che rappresentano più di un terzo del capitale investito nel mondo.

Sofidel ha sostenuto l’edizione italiana del Living Planet Report, il documento di riferimento del WWF che fa il punto sullo stato dei sistemi naturali della Terra e le soluzioni da avviare per condurre le nostre società verso uno sviluppo realmente sostenibile. Il report, biennale, è stato presentato a Roma presso la Camera dei Deputati, con la partecipazione del Presidente Laura Boldrini. L’edizione 2016 è intitolata “Living Planet Report: Rischio e resilienza in una nuova era”, in riferimento all’epoca geologica in cui stiamo vivendo, l’Antropocene.

Telecom Italia si conferma per il tredicesimo anno consecutivo nei Dow Jones Sustainability Indexes World e Europe e viene riconosciuta ‘industry leader’ nel settore delle telecomunicazioni con il punteggio di 90/100: è l’unica azienda italiana ad ottenere tale riconoscimento nel proprio settore industriale.

Condividi
Calendario
12 Lug 2017

Il prossimo 12 luglio si terrà a Milano presso Fondazione Eni Enrico Mattei, Corso Magenta 63, il secondo appuntamento del ciclo di "Business & SDGs Workshops" promosso dalla Fondazione Global Compact Network Italia nell'ambito del programma attività 2017 come iniziative a supporto dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. L'incontro è organizzato in collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Sodalitas.

Per perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, l’Agenda 2030 pone una sfida imprescindibile: “intensificare le collaborazioni plurilaterali che sviluppano e condividono la conoscenza, le competenze, le risorse tecnologiche e finanziarie” (SDG 17) in una logica di collective action. Solo attraverso una stretta collaborazione tra diversi soggetti che si impegnano volontariamente e reciprocamente in relazioni innovative per perseguire obiettivi condivisiè possibile intraprendere un percorso di crescita inclusiva e sostenibile.

Le partnership multistakeholder si sono rivelate essere uno strumento strategico ed essenziale per rafforzare il contributo delle imprese allo sviluppo sostenibile. Mettendo a fattor comune risorse e competenze esse hanno dato vita a progetti, azioni e esperienze di grande valore per le persone e i bisogni che ci si pone l’obiettivo di tutelare e promuovere.
Il trend in atto vede un progressivo spostamento da forme più “elementari” di collaborazione - erogazioni liberali e sponsorizzazioni, nella maggioranza dei casi focalizzate su progetti specifici – a forme di vera e proprio co-creazione, intesa come modalità di ideazione, design e sperimentazione di idee, di iniziative e di servizi tra diversi soggetti economici e sociali, portatori di risorse ed esperienze complementari.
Tale approccio di collaborazione apre da un lato nuove ed enormi opportunità per le imprese, che sono messe nelle condizioni di entrare in contatto con le organizzazioni non profit e con i cittadini comprendendone veramente le esigenze e i bisogni e trasferendo le skill tecniche, manageriali e comunicativecome risorse necessarie per pensare insieme nuove risposte a sfide comuni. Al contempo, il settore privato acquisisce una maggiore capacità di integrazione nel tessuto sociale, di innovazione, di stimoli per la creazione di opportunità all’interno di mercati emergenti e di generazione di benessere e di motivazione sia all’interno sia all’esterno dell’azienda. Dall’altro, le organizzazioni della società civile, portatrici di una profonda conoscenza dei bisogni e delle realtà locali, hanno la possibilità di avere spazi codificati di espressione, accedendo a nuovi network e relazioni e ad occasioni di scalabilità per le attività a più alto impatto.

Si rende così possibile la creazione di azioni collettive che consentono una concreta integrazione tra business e sostenibilità con impatti che, in base alla tipologia di azione, possono avere risvolti a livello locale, nazionale e internazionale.

>> Obiettivi e struttura del Workshop:

•  Introdurre il tema delle partnership come importanti strumenti di implementazione dell’Agenda 2030;
• Condividere e analizzare differenti metodologie di partnership ed esempi di best practice di partnership multistakeholder di successo realizzatesi, nel contesto nazionale ed europeo, a supporto degli SDGs.

Il Workshop, della durata complessiva di 3 ore, sarà aperto da interventi introduttivi che offriranno differenti spunti e riflessioni sul tema. Seguirà una sessione di lavoro e confronto facilitata da esperti.

Quanto emergerà nel corso del Workshop costituirà la base per l’impostazione dei lavori che si realizzeranno nel corso del prossimo “Italian Business & SDGs Annual Forum”. Il Forum si svolgerà a Lucca nelle date del 26-27 settembre 2017 e si pone l’ambizioso obiettivo di identificare azioni collettive da realizzarsi a partire dal 2018 sotto il cappello della Fondazione GCNI.


CONTATTI
dott.ssa Margherita Macellari
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fondatori e Partecipanti

telecom italia

a2a

Venice International University

deco industrie

a2a

cariparma

edison

sofidel

atlantia

enel

a2a

bnl

unicredit

a2a

italcementi

intesa san paolo

a2a

fondazione sviluppo sostenibile

Ansaldo

sodalitas

terna

bnl

bnl

a2a

a2a

gse

fondazione eni enrico mattei

snam rete gas eni

Ergo Italia

a2a

acea

pentapolis

gruppo generali

a2a

universita ca foscari venezia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.