SUSTAINABILITYONSTAGE

  • Sustainability on Stage | «Good Bee»: nella tenuta di Acqua Panna sorge un hotel per gli insetti impollinatori

    A fine 2020, Sanpellegrino (Gruppo Nestlé) ha avviato un’attività di censimento e monitoraggio della flora e della fauna presenti nella tenuta di Scarperia, in Toscana, dove sgorga e viene imbottigliata l’Acqua Panna. La mappatura è stata realizzata con l’obiettivo di identificare azioni volte alla salvaguardia della biodiversità presente nell’area, e a rafforzarne l’ecosistema. Da qui nasce il progetto «Good Bee», che ha portato all’inaugurazione di un «Bee Hotel» all’interno della tenuta, con lo scopo di creare un ambiente favorevole per gli insetti impollinatori ed aumentare la loro presenza nell’area.

    È Fabiana Marchinia capo della funzione Sostenibilità del Gruppo Sanpellegrino– a raccontarci la Story di questo spazio di ristoro e rigenerazione per api e farfalle diurne.

  • Sustainability on Stage | «NeoConnessi»: il progetto di WINDTRE per una rete digitale inclusiva e sicura

    «NeoConnessi» è il progetto di educazione digitale di WINDTRE, volto principalmente a sensibilizzare i bambini - tra i 9 e gli 11 anni di età - ad un utilizzo responsabile di Internet, e ad accompagnare scuole e famiglie nella delicata fase in cui i più giovani si trovano per la prima volta a navigare in autonomia. Il progetto, attivo al livello nazionale da oltre 5 anni, si rivolge agli alunni e alle alunne delle classi quarte e quinte delle scuole primarie e si sviluppa in quattro ambiti: tecnologico, pedagogico, psicologico e didattico.

    È Federica ManzoniSustainability & Quality Certification Director di WINDTRE– a raccontarci la Storydi questa iniziativa, tramite la quale l’Azienda tech vuole offrire il suo contributo alla creazione di una rete più inclusiva e sicura.

  • Sustainability on Stage | Andriani avvia una filiera virtuosa in Etiopia per la coltivazione del Teff

    L’impatto derivante dalle attività delle catene di approvvigionamento di un’impresa è circa nove volte superiore a quello generato nel perimento dell’azienda stessa. È partendo da questa consapevolezza che Andriani – impresa pugliese attiva nel settore agro-alimentare – ha costruito una gestione sostenibile delle proprie filiere, sia in Italia che all’estero. In questo ambito, rientra il progetto pluriennale «ESFAI -Ethiopian Sustainable Farming & Agriculture Initiative», avviato in Etiopia nel 2020 con lo scopo di offrire supporto al partner locale – Lovegrass – nell’efficientamento della produzione del Teff.

    È Mattia CaravellaSustainable Sourcing di Andriani – a raccontare il contesto, gli obiettivi e le caratteristiche di questa iniziativa, tramite la quale l’Azienda punta a creare una supply chainvirtuosa per le colture locali della materia prima e promuovere buone pratiche di agricoltura sostenibile nel Paese africano.

  • Sustainability on Stage | Edison: non c’è tutela degli habitat naturali senza l’ascolto dei territori

    Custodire il territorio” significa anzitutto conoscerlo approfonditamente, misurarne il valore e le vulnerabilità per operare all’interno di esso rispettando tutte le forme di vita presenti, le dinamiche e gli equilibri.
    Guardando in questa direzione, tra il 2020 e il 2021, Edison – fra i più grandi attori energetici italiani – ha realizzato un importante lavoro di mappatura della vulnerabilità della biodiversità e dei servizi ecosistemici (BES) sui territori in cui sono attivi i propri siti produttivi. […]

  • Sustainability on Stage | ICOPeranti: quando la solidarietà trova spazio in azienda

    ICOP è una PMI localizzata in Friuli Venezia Giulia e da sempre caratterizzata da una forte vocazione sociale. Trovandosi in un territorio di frontiera, è inoltre particolarmente esposta ai fenomeni migratori provenienti dall’Est Europa. È in questo contesto che, a seguito della deflagrazione del conflitto armato fra Ucraina e Russia, nel febbraio del 2022 è stato avviato il progetto «Mattone su Mattone», esempio di partnership profit non-profit per offrire supporto pratico nella gestione della crisi umanitaria.

    È Piero PetruccoVice Presidente e Amministratore Delegato di ICOP – a raccontare i valori, gli obiettivi e le modalità con cui è stato avviato il progetto, che ha visto il coinvolgimento attivo del management aziendale e di numerosi dipendenti, i quali hanno dato vita spontaneamente al gruppo «Icoperanti».

  • Sustainability on Stage | Il percorso verso la qualità come leva di sviluppo: la filiera del cacao di ICAM in Uganda

    ICAM, azienda lombarda leader nella produzione di cioccolato sostenibile e di alta qualità, è presente da oltre dieci anni in Uganda, dove ha costruito una filiera di approvvigionamento sempre più solida ed attenta agli impatti sull’ambiente e sulle comunità, con l’obiettivo di generare valore sia per l’impresa, che per il territorio e le Persone ugandesi.

    È Sara AgostoniGlobal Procurement Director and Chief Sustainability Officer di ICAM – a raccontarci il contesto in cui ICAM opera tuttora, le azioni e le partnership che hanno sostenuto la crescita del pregio del cacao locale.

  • Sustainability on Stage | Irritec in Senegal: non solo attore economico ma anche di sviluppo locale

    Dal 2014, le aziende private sono riconosciute come potenziali attori di cooperazione allo sviluppo, al fianco delle Agenzie nazionali, ONG, e dei professionisti del settore. In questo scenario, dal 2021, Irritec – azienda siciliana tra i leader nella produzione di sistemi d’irrigazione di precisione – ha realizzato in Senegal il progetto «Agrilab», per la formazione professionale degli agricoltori locali sull’utilizzo e la progettazione di impianti irrigui innovativi e sostenibili.

    È Giulia GiuffrèBoard Member and Sustainability Ambassador di Irritec– a farsi portavoce di questa iniziativa che nasce da una partnership profit-non profit e dalla sinergia con AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

  • Sustainability on Stage | Le infrastrutture condivise e digitali di INWIT al servizio del territorio per il monitoraggio della qualità dell’aria

    Nel 2023, INWIT ha avviato - in collaborazione con Legambiente - un progetto di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico in quattro aree naturali dell’Appennino centrale, grazie all’installazione di nuove tecnologie sulle torri aziendali già presenti nelle zone coinvolte. Più specificamente, INWIT intende sviluppare una base-dati a lungo termine relativa alla qualità dell’aria, favorendo quindi l’identificazione di eventuali rischi o impatti negativi, e stimolando l’adozione di misure correttive da parte degli attori locali.

    È Emanuele Cardinale - Head of Sustainability di INWIT, a raccontare gli obiettivi e le modalità d’implementazione dell’iniziativa, che vede l’Azienda operare in una logica di “Tower as a service”, ossia utilizzando le proprie infrastrutture per offrire più servizi integrati ed innovativi e contribuire attivamente alla tutela della biodiversità.

  • Sustainability on Stage | Lunga vita ai prodotti: Save The Duck punta sull’ecodesign

    Save The Duck è nata con il dichiarato intento di dar vita a una realtà che avesse come pilastri il rispetto per gli esseri viventi e l’ambiente e che potesse svilupparsi seguendo principi di sostenibilità, promuovendo un modello di business trasparente e rigenerativo.
    “Gli animali non sono materie prime”, è così che descrive il principio fondante dell’Azienda Silvia Mazzanti, oggi a capo della funzione Sostenibilità, ma con un background nello sviluppo di prodotto e approfondita conoscenza della supply chain. […]

  • Sustainability on Stage | OMB Saleri: la PMI bresciana che promuove il welfare territoriale tramite il “Patto di Comunità”

    Nel 2022, OMB Saleri - PMI bresciana specializzata nella produzione di valvole per la gestione di gas - si è fatta promotrice del “Patto di Comunità - Polo Primo Maggio”, un’iniziativa di collaborazione ampia tra undici enti pubblici e privati, organizzazioni religiose e associazioni locali, che mira alla riqualificazione e rigenerazione sociale, culturale ed economica del quartiere “Primo Maggio” di Brescia, dove l’Azienda ha sede.

    È Elena Gambera - Managing Board Member di OMB Saleri, a raccontare gli obiettivi e le attività formative, sportive e culturali implementate nell’ambito del Patto, che punta ad innescare un cambiamento concreto e reale al livello di Comunità e territorio.

  • Sustainability on Stage | Progetto «Life Re-Shoes»: Innovando promuove la transizione circolare nel recupero dei prodotti a fine vita

    Innovando, PMI innovativa basata in Veneto ed attiva nel settore della gestione dei rifiuti industriali, è tra i partner del progetto «LIFE Re-Shoes» che, attraverso il recupero circolare delle scarpe a fine vita, promuove il riciclo virtuoso come nuovo standard nella filiera calzaturiera.

    È Cveta MajtanovicSustainability Director di Innovando– a raccontare il contesto e le modalità di implementazione dell’iniziativa, nonché le sinergie attive all’interno del consorzio internazionale che è a capo del progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma «LIFE».

  • Sustainability on Stage | Progetto «MWANYI»: la filiera del caffè diventa opportunità di emancipazione per giovani e donne in Uganda

    Nel 2022, Caffè Borbone - azienda leader nel settore della torrefazione e del caffè porzionato - ha avviato in Uganda il progetto «MWANYI», con l’obiettivo di sostenere l’emancipazione culturale e finanziaria di donne e giovani ugandesi che lavorano nella filiera del caffè. Questo è un settore cruciale per l’economia nazionale, ma resta caratterizzato da un’alta frammentazione geografica, dalla mancanza di formazione imprenditoriale e da una supply chain non ancora certificata.

    È Marco Schiavon - Amministratore Delegato di Caffè Borbone, a raccontare l’impegno pluriennale dell’Azienda in Uganda, la partnership con OFI - Olam Food Ingredientsper l’implementazione del progetto, i risultati finora raggiunti e l’impatto generato sulle comunità locali e all’interno dell’organizzazione stessa.

  • Sustainability on Stage | Vector: la disabilità come elemento distintivo della Persona

    Dal 2015, all’interno di Vector, il Team D&I (Diversity & Inclusion) coordina un tavolo di lavoro aperto a tutta la popolazione aziendale e che ogni anno cambia il focus tematico delle sue attività. Il 2022 è stato l’anno della “gestione delle disabilità in Azienda”. È Camilla Buttà – promotrice della tematica D&I al livello organizzativo – a raccontare i valori, gli obiettivi e le modalità con cui il Team dedicato opera per realizzare una piena inclusione e valorizzazione delle diversità all’interno dell’Azienda, affinché ciascuna Persona di Vector si senta bene sul luogo di lavoro.

    Vector è una PMI attiva nel settore delle spedizioni internazionali ed è considerata un baluardo innovativo e consolidato sulla D&Iaziendale in Italia.

  • SUSTAINABILITY ON STAGE: presto online il nuovo spazio editoriale di UNGCN Italia

    A breve, sarà disponibile online il nuovo spazio editoriale web Sustainability on Stage, ideato dallo UN Global Compact Network Italia per condividere e valorizzare le Stories di sostenibilità delle proprie imprese aderenti.

    Le Stories presentano progetti - realizzati da uomini e donne di azienda - per trasformare mercati e società in senso più prospero, equo ed inclusivo. E, lo fanno, mettendo al centro proprio le Persone, con le loro sensibilità ed ambizioni.