Lo scorso autunno Telecom Italia ha adottato la policy sui Diritti Umani, perché aiuta a sancire e monitorare l’integrazione dei Diritti Umani in tutte le sue attività, è richiesta dagli stakeholder (investitori, partner commerciali, istituzioni), dalle agenzie di rating (FTSE4Good e DJSI) e dai Principi Guida su Business e Diritti Umani dell’ONU; inoltre, perché dal 2017 le aziende come Telecom Italia dovranno inserire le informazioni sui Diritti Umani nei loro bilanci economico-finanziari (Direttiva UE 95/2014).

L’Accordo sul Clima siglato a Parigi nell’ambito della COP21 delinea un modello di sviluppo basato su rinnovabili ed efficienza energetica, un sistema produttivo carbon neutral e un’economia in grado di sostenere comunità resilienti ai cambiamenti climatici. 

A livello europeo, tra 1990 e 2014, si è già registrato un forte disaccoppiamento tra emissioni (diminuite del 23%) e PIL (aumentato del 46%), a dimostrazione che green economy e innovazione possono funzionare come volano di sviluppo per la ripresa economica. Sempre di più la redditività sarà legata alle tecnologie e ai sistemi produttivi a basse emissioni e chi realizza investimenti di lungo periodo in impianti e infrastrutture dovrà valutarne la coerenza con il processo di decarbonizzazione in corso, per evitare che diventino inutilizzabili o controproducenti.

Nel mese di dicembre ERGO Italia, gruppo assicurativo, ha accolto l’appello di Greenpeace e della FAO per la salvaguardia delle api sostenendo il progetto Bee My Future di LifeGate.

L’adozione di un’arnia e delle circa 30.000 api che la popolano è un gesto concreto per la tutela e l’allevamento di questi preziosi insetti in contesti urbani, secondo le linee guida del biologico.

Prima fra le aziende italiane, Terna lancia on-line uno spazio web, accessibile dal sito www.terna.it, completamente dedicato ai cantieri, dove verranno pubblicate e regolarmente aggiornate tutte le informazioni su contratti, appalti, e per la prima volta anche subappalti, dei lavori in corso per la costruzione delle infrastrutture elettriche in Italia.

“Cantieri aperti & trasparenti”, questo è il nome che Terna, il Gruppo presieduto da Catia Bastioli e guidato da Matteo Del Fante, ha voluto dare a un’iniziativa che non ha precedenti in Italia e che, grazie a uno strumento di comunicazione completo, dinamico e aperto a tutti, potrà dare un contributo ulteriore allo sviluppo del Paese.

La nuova campagna corporate del Gruppo Sofidel, nota in Italia in particolare per il marchio Regina, è dedicata al rinnovato impegno nell’ambito del programma WWF Climate Savers, per la riduzione su base volontaria delle emissioni climalteranti.

Per il 2020, la multinazionale cartaria italiana si propone di ridurre del 23% le emissioni dirette di CO2 (rispetto al 2009 per ogni tonnellata di carta); del 13% le emissioni indirette (rispetto al 2010 per ogni t di carta) e di arrivare all’8% nell’uso di fonti rinnovabili rispetto al consumo annuo di combustibili.

sodalitas diversitalavoro imgSi svolgerà presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata i prossimi 25 e 26 novembre la nuova edizione romana di Diversitalavoro, il Career Forum promosso da Fondazione Sodalitas insieme con People, UNAR e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità per facilitare l’accesso al mondo del lavoro a persone con disabilità, appartenenti alle categorie protette, di origine straniera e transgender. Nel corso della prima giornata i candidati potranno contare sull’aiuto di manager esperti per mettere a punto il proprio CV; il secondo giorno, dalle 10:00 alle 16:30, sarà invece dedicato ai colloqui tra i candidati e le imprese. Queste le aziende che ad oggi hanno confermato la propria adesione all’iniziativa: American Express, Apple, Arval, Atos, Costa Crociere, Eni, Ferrovie dello Stato, Philip Morris (l’elenco è in continuo aggiornamento).

Salini Impregilo e SMEC, design partner, hanno vinto il massimo riconoscimento in Australia assegnato da un’organizzazione di settore per la progettazione di un importante lotto della nuova metropolitana a Sydney. Il progetto è stato riconosciuto eco-compatibile secondo gli standard australiani: un ulteriore esempio di concretezza dell’impegno di Salini Impregilo nello sviluppo sostenibile.

Salini Impregilo insieme a SMEC sono stati riconosciuti come “Leading” Infrastructure Sustainability Design dall’ISCA (Infrastructure Sustainability Council of Australia), un’organizzazione no-profit pubblica e privata. Il punteggio ottenuto è il più alto sulla scala ideata dal comitato per misurare la sostenibilità delle opere infrastrutturali.

Il prossimo mese di dicembre tornano nelle librerie le Guide annuali Eco in Città di Roma e Milano, giunte alla quarta edizione.
Una collana editoriale promossa da Pentapolis Onlus al fine di diffondere stili di vita a basso impatto ambientale, rivolta alle istituzioni, agli enti pubblici, alla società civile, alle aziende, alle associazioni, ai media, ai cittadini.
Uno strumento utile sia per i residenti sia per chi è di passaggio: un vademecum di luoghi, consigli, idee e suggerimenti per vivere nella propria città adottando uno stile di vita rispettoso dell’ambiente.

Come emerge dal Bilancio di Sostenibilità 2013&2014, Officinæ Verdi, Energy Efficiency Group nato nel 2011 dalla JV UniCredit - WWF, nei primi due anni di piena operatività ha conseguito risultati importanti in termini di sostenibilità, grazie ad un modello di business che, prescindendo dalla presenza di incentivi, punta a creare valore di medio lungo termine per le imprese grazie all’analisi dei fabbisogni e all’autoconsumo.

A metà settembre l’ufficio KPMG di Milano ha aderito a Bike2Work un progetto cofinanziato dalla Comunità Europea e dalla European Cyclists' Federation a cui partecipano 12 paesi europei. In Italia il progetto è guidato e sponsorizzato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS (FIAB), una associazione ambientalista riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente quale associazione di protezione ambientale.

La pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità, arrivato alla sua quinta edizione, rappresenta per GSE non solo un appuntamento annuale da rispettare, ma anche l’occasione che si presenta, annualmente, per condividere con la platea dei differenti stakeholder, i valori alla base del nostro modo di fare impresa. Un racconto, ci piace definirlo così, nel quale l’impegno di GSE a favore della sostenibilità energetica ed ambientale, è alla base della nostra mission istituzionale.

La Fondazione per lo sviluppo sostenibile, presieduta da Edo Ronchi, è un ente no profit nato per iniziative di imprese, associazioni di imprese ed esperti della sostenibilità, che puntano a favorire lo sviluppo della green economy in Italia. Dal 2010 la Fondazione, in collaborazione con Fise Unire, cura e pubblica il Rapporto annuale “L’Italia del riciclo”, con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo economico e dell’ISPRA. Il Rapporto ha l’obiettivo di fornire un quadro aggiornato sulle dinamiche europee e internazionali dei mercati dei materiali riciclati, sulle tendenze in atto in Italia e sulle problematiche e potenzialità del settore. Ogni anno il Rapporto propone anche un apposito capitolo alle tecnologie e gestioni innovative.

La Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM), attraverso il programma di ricerca “Sostenibilità e Innovazione Sociale (SIS)”, ha pubblicato nel 2015, in concomitanza con l’avvio del summit delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile tenutosi lo scorso settembre a New York, un volume dal titolo “Un patto globale per lo Sviluppo Sostenibile. Processi e attori nell’Agenda 2030”.

Enel è stata inserita dalla rivista Bloomberg Businessweek nella lista nelle 50 aziende mondiali da tenere d’occhio nel 2016. La rivista ha apprezzato l’incremento degli investimenti del Gruppo in mercati ad alta crescita, le Americhe e l’Africa, saliti al 48% nel piano industriale al 2019, per compensare il calo della domanda di elettricità in Europa. Enel è l’unica azienda italiana e l’unica utility elettrica nella lista.

Mercoledì 4 novembre l’Università Ca’ Foscari Venezia ha pubblicato il suo quinto Bilancio di sostenibilità, durante l’evento DIRE FARE DARE – Scoprire il volontariato a Ca’ Foscari.

Ca’ Foscari rendiconta annualmente le azioni messe in atto e i risultati ottenuti dall’ateneo illustrando, in una prospettiva integrata, gli impatti generati sul piano economico, ambientale e sociale. Quest’anno il focus del documento è stato proprio l’impatto sul territorio e la comunità, soprattutto in termini economici e sociali, evidenziando in particolare il valore economico attratto e generato, diretto e indiretto.

ABI rinnova l’impegno a contribuire al dibattito sulla sostenibilità d’impresa con la pubblicazione della Communication on Engagement - COE, come aderente al Global Compact delle Nazioni Unite.

Il documento descrive le azioni promosse nel triennio 2012-2014 con le banche e con gli stakeholder, relative al contributo del settore bancario nell’ambito della legalità e del contrasto alla corruzione, dei rapporti con le famiglie e le imprese, del sostegno al lavoro, della prosperità delle comunità e della tutela dell’ambiente.

Apertura, Ascolto e Partecipazione è il percorso che A2A ha intrapreso per migliorare la propria capacità di leggere ed interpretare le aspettative di tutti i portatori di interesse. Il programma è partito a Brescia con la sperimentazione di un nuovo approccio, basato su quattro strumenti:

Con la settima conferma consecutiva nel prestigioso Dow Jones Sustainability Index per Terna, società presieduta da Catia Bastioli e guidata da Matteo Del Fante, arriva anche il riconoscimento di Industry leader nel settore Electric Utilities: è questo il risultato della review annuale condotta dall’agenzia svizzera di rating di sostenibilità RobecoSAM, che ha comunicato oggi la permanenza della Società negli indici World e Europe. Per Terna si tratta di un importante primato: sono solo 8, infatti, le Electric Utilities incluse nell’indice World e appena 2 nell’indice Europe.

Il 24 giugno 2015 presso la Camera di Commercio di Milano si è tenuto il Convegno La gestione e il controllo del rischio di incidenti rilevanti, organizzato da AIAS, Camera di Commercio di Milano e Innovhub.

L’incontro si è focalizzato sull’esposizione delle novità introdotte dal decreto di recepimento della cd. Direttiva Seveso III (D.Lgs. 26/06/2015 n. 105) recante attuazione della Direttiva 2012/18/U relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose, in vigore dal 29/07/2015.

Snam pone come priorità della sua attività di business il dialogo trasparente con gli Stakeholder e il territorio su cui opera, mantenendo costanti rapporti di collaborazione con enti, istituzioni e imprese. Per favorire la valorizzazione delle sue infrastrutture, la Società mette a disposizione le proprie conoscenze come contributo al patrimonio scientifico e culturale comune.

Share

Calendario

Novembre 2019
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Youtube

Intervista a Fabrice Houdart, OHCHR
"Imprese e persone LGBTI"
Milano, 30 ottobre 2018

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.