"Crediamo che nei momenti di difficoltà sia davvero necessario dare il meglio in ogni campo mantenendo uno stretto legame con le persone e con i loro bisogni. Per questo ci siamo attivati per aiutare la comunità, i nostri clienti e i nostri produttori." Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, Cibecco.com ha organizzato una raccolta fondi devolvendo interamente il ricavato a favore della Onlus Banco Alimentare. La Rete Banco Alimentare è fortemente impegnata nel tentativo di far fronte alle necessità delle persone più povere e più fragili della società in questo momento di emergenza dovuta al COVID-19.

Asia Napoli è una monoutility e svolge un servizio pubblico essenziale nell’ambito dell’igiene urbana per la città di Napoli. Per evitare di compromettere il servizio, si è provveduto sin da subito alla sanificazione periodica degli automezzi e dei luoghi di lavoro. Inoltre, tutte le sedi sono state attrezzate con dispenser automatici e kit di materiali igienizzanti, il personale è stato dotato di mascherine, guanti di lattice monouso e tute di protezione e sono state altresì diffuse informazioni utili alla prevenzione. Nei casi in cui la distanza minima di un metro era compromessa sono stati resi disponibili strumenti di sicurezza potenziati come le mascherine FFP2.

Snam supporta il sistema sanitario italiano e il terzo settore nel contrasto all’emergenza COVID-19. L’azienda, anche attraverso Fondazione Snam, ha deciso di stanziare 20 milioni di euro in favore di iniziative a sostegno del personale medico e sanitario e delle strutture ospedaliere e del mondo non-profit, al fine di proteggere la popolazione più vulnerabile. Snam ha acquistato in Cina e India e donato al sistema sanitario italiano 625 ventilatori polmonari e 600.000 mascherine N95 e ha firmato una lettera di intenti con l’ufficio del Commissario straordinario per reperire ulteriore materiale medico. Snam è inoltre attiva dall’inizio dell’emergenza coronavirus per tutelare la salute delle proprie persone, che per l’azienda è la priorità assoluta, nonché la continuità del servizio essenziale di sicurezza energetica che garantisce all’Italia. Attualmente circa 2.300 dipendenti (su un totale di 3.000) lavorano in smart-working e la presenza fisica è stata ridotta al minimo indispensabile e con le adeguate protezioni.

Oscalito è il brand italiano che dagli anni '30 realizza intimo moda e maglieria di qualità eticamente responsabile e sostenibile. Eccellenza, naturalità e Made in Italy sono i tre principali elementi che accompagnano la filosofia del marchio, all’interno di un racconto fatto "senza mai perdere il filo”. Oscalito racconta la storia di una famiglia e di una città, Torino. È qui che Oscalito inizia nel 1936 la sua produzione di intimo per uomo e donna interamente realizzata negli stabilimenti aziendali, luogo in cui si sviluppano tutte le fasi del processo produttivo; dal filo al capo finito.

Alla base della Mission Oscalito c'è la scelta di utilizzare solo l'eccellenza delle fibre naturali, che ne assicurano la qualità, affidata all'esperienza della manodopera specializzata e ai tempi di tessitura volutamente lenti delle macchine circolari a maglia di antica tradizione, ormai divenute cifra distintiva dell'azienda.

E stata lanciata nei giorni scorsi un’iniziativa di crowdfunding a favore della Croce Rossa Italiana da parte del Gruppo Crédit Agricole in Italia, che ha già contribuito con la donazione di 1 milione di euro. La donazione è stata possibile grazie all’impegno di tutte le società del Crédit Agricole in Italia, con Agos (500 mila euro, grazie anche al contributo dei collaboratori), Crédit Agricole Italia (140 mila), Amundi (100 mila), CA Vita e CA Assicurazioni (100 mila). Anche le altre società del Gruppo, CA Corporate & Investment Bank, CACI, CACEIS, Eurofactor, CA FriulAdria, CA Leasing e Indosuez Wealth Management hanno deciso di partecipare alla donazione. 

L’azienda italiana scende in campo per l’emergenza COVID-19 e lancia una campagna di raccolta fondi a favore dell’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano e a sostegno del reparto di Malattie Infettive.

Save The Duck, brand di piumini 100% animal-free, attiva una campagna di raccolta fondi per l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus e si impegna per sostenere l’Ospedale Sacco di Milano. Dal 12 marzo al 3 aprile 2020, infatti, il 20% del ricavato delle vendite online sarà devoluto alle Unità Operative di Malattie Infettive della struttura sanitaria milanese.

Pur comprensibilmente ridotto in rapporto alle stringenti limitazioni della mobilità individuale, in tempi di emergenza coronavirus il servizio dei mezzi di trasporto collettivi ricopre comunque un ruolo sociale molto importante. La conferma nelle parole di Giuseppina Gualtieri, presidente e AD di Tper, la più grande azienda di trasporto pubblico dell’Emilia-Romagna: “Abbiamo accompagnato i provvedimenti regionali e governativi, già dai primi del febbraio scorso, adeguando i nostri servizi ad una nuova mission nel rispetto di esigenze mutate di colpo: garantire un servizio pubblico essenziale, ma esclusivamente dedicato a quella minoranza della popolazione che è legittimata a spostarsi per lavoro o per stretta necessità, un cambio di paradigma notevole che presuppone anche un impiego di risorse straordinario”.

Per far fronte all’emergenza sanitaria in corso, Gruppo Unipol ha messo in campo piccole e grandi iniziative per dipendenti, agenti, assicurati e collettività più colpite.

Ha avviato da subito un piano di Business Continuity volto a garantire il proseguimento delle attività e dei livelli di servizio. Il numero di dipendenti con possibilità di lavorare in modalità «agile» è progressivamente aumentato nel corso delle settimane. Ad oggi è operativo in lavoro agile l’81% dei lavoratori, l’obiettivo è raggiungere il 98% (il restante 2% è essenziale in sede).

CEME Group avvalendosi dell’esperienza del proprio sito cinese, ha immediatamente adottato le seguenti misure necessarie alla tutela della salute del personale:

Il Gruppo Cavagna, con headquarter a Brescia, provincia tra le più colpite in Italia, è una realtà industriale ai vertici nel settore delle tecnologie per i gas. Fin dai primi giorni dell’emergenza COVID-19 ha posto in essere il potenziamento delle proprie linee produttive per garantire il massimo output possibile nella fornitura di valvole medicali, impiegate su sistemi di erogazione di bombole per ossigeno.

Le attività produttive avvengono nel più rigoroso rispetto delle disposizioni emanate in materia di tutela della salute dei lavoratori e in sintonia con le misure più scrupolose per la prevenzione dal contagio di Covid-19 fra le maestranze. Norme che sono applicate quotidianamente in tutte le sedi del gruppo, in Italia e nel mondo, sempre in concerto con i lavoratori stessi e le loro parti sociali.

BNL Gruppo BNP Paribas: 100 mila alberi piantati in cinque mesi grazie all’iniziativa con Reforest’Action

Sono oltre 100mila i nuovi alberi piantati nei boschi di Pomino e Prato in Toscana, di Carano e Trodena in Trentino Alto Adige e di Langosco e Vigevano in Lombardia.

Questi i primi risultati dell’iniziativa “green” di BNL-BNP Paribas che prevede la piantumazione di un nuovo albero per ogni 1.000 euro raccolti attraverso i Certificate BNP Paribas.

Una giornata di solidarietà e sport per raccogliere fondi destinati a progetti di reinserimento sociale. Domenica 5 aprile 2020 Dianova parteciperà alla staffetta benefica di Milano Marathon con un obiettivo: avviare un laboratorio professionale permanente di falegnameria nella Comunità di Garbagnate Milanese (MI), dove un ragazzo che ha concluso il proprio percorso terapeutico diventerà maestro d’arte del laboratorio formandone i partecipanti. Un’importante occasione per offrire concrete opportunità lavorative a tanti ragazzi con problemi di dipendenza anche attraverso l’attivazione di borse lavoro.

News Dianova

Dianova, anche quest’anno, darà l’opportunità a ben 256 runner, attraverso la loro quota di iscrizione o a singole iniziative di raccolta fondi, di correre a sostegno di questo importante progetto, coniugando così sfida sportiva e solidale.

In Enel la sostenibilità rappresenta un principio chiave che viene sempre più integrato nelle strategie industriali e finanziarie, creando sinergie con il mondo esterno e accelerando il perseguimento dei SDGs. Nel promuovere questo modello, Enel sta guidando la transizione verso un sistema energetico a zero emissioni, adottando al contempo una gestione responsabile lungo l’intera catena del valore.

Un impegno ampiamente riconosciuto dai più importanti rating e indici ESG, il cui compito di monitorare la performance di sostenibilità sta diventando ancora più cruciale. Ciò in quanto gli investitori stanno sempre più integrando, all’interno del loro processo decisionale, valutazioni di carattere ambientale, sociale e di governance, prestando maggiore attenzione al modo in cui le aziende creano valore incorporando la sostenibilità nei loro modelli di business.

Open Hospital è un software free e open source di gestione ospedaliera sviluppato dalla ONLUS Informatici Senza Frontiere per assistere ospedali, ambulatori e centri medici dei paesi in via di sviluppo nella gestione della loro operatività quotidiana.

Un gruppo composto da volontari esperti e professionisti si occupa costantemente di svilupparlo e aggiornarlo per renderlo sempre più utile e funzionale, fornendo la formazione e la consulenza necessaria per una implementazione efficace e sostenibile.

Nel 2020 Fondazione Sodalitas compie 25 anni e, in occasione di questo traguardo, intende continuare ad affrontare, insieme alle proprie imprese associate, i bisogni sociali emergenti del Paese. L’esperienza maturata nello scorso quarto di secolo servirà per affrontare i prossimi 25, sempre tenendo in considerazione il mutamento delle sfide che pongono il presente e il futuro.

Con la nuova proposta di Green deal avanzata dalla Commissione europea, l’Europa punta ad azzerare le sue emissioni nette di CO2 entro il 2050 e dunque a recuperare il ruolo di leader nel contrasto ai cambiamenti climatici. Anche l’Italia può e deve fare lo stesso: è questo il messaggio della nuova iniziativa sul clima della Fondazione per lo sviluppo sostenibileItaly for Climate.

L’iniziativa nasce allo scopo di supportare la transizione verso un’economia carbon neutral al 2050, e di promuovere un dibattito informato sui temi del clima e dell’energia in Italia attraverso un’ampia interlocuzione con imprese, istituzioni e opinione pubblica.

Sofidel ha recentemente compiuto un nuovo passo nella sua strategia di sviluppo sostenibile. L’obiettivo che il Gruppo si è posto è la riduzione del 50% dell’incidenza della plastica convenzionale nella sua produzione entro il 2030 (rispetto al 2013). Un obiettivo perseguito attraverso una generale riduzione dello spessore del film plastico impiegato nel processo produttivo, l’introduzione di nuovi packaging in carta kraft sugli scaffali della Grande Distribuzione organizzata e il progressivo impiego, in alcuni mercati, di plastiche riciclate o di bioplastiche.

Nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019, AiFOS organizza 2 webinar gratuiti in videoconferenza, al fine di promuovere alcune tematiche dell’agenda 2030.

La catena di fornitura sicura e sostenibile
27 maggio 2019, dalle 14.00 alle 16.00

Lo sviluppo di un’economia sempre più globale e la conseguente crescita dei rischi relativi alla perdita di controllo su filiere ampie e disaggregate, porta un’attenzione crescente sul tema della gestione ottimale e complessiva della catena di fornitura.

Controllare i fornitori è quindi un tema sempre più strategico ed importante per le imprese. Alla verifica sui temi legati alla Salute ed alla Sicurezza si sta affiancando, man mano, la tendenza, da parte delle organizzazioni, spinte dalle pressioni dei clienti e dal volersi tutelare dai rischi reputazionali, ad occuparsi di sostenibilità degli approvvigionamenti dal punto di vista ambientale e dei diritti umani.

In collaborazione con Gruppo Ambiente Sicurezza S.r.l.

Scarica il Manifesto, qui
Per iscriverti clicca qui

La spinta gentile della leadership sostenibile
6 giugno 2019, dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Pensare e gestire le organizzazioni verso una leadership sostenibile, significa comprendere come coinvolgere la direzione sui temi della sostenibilità per garantire investimenti verso strategie di comprovata efficacia.

Presenteremo i risultati di una ricerca universitaria che ha analizzato le motivazioni che spingono alla gestione sostenibile di un’impresa e alcune iniziative vincenti che hanno permesso un percorso efficace verso una leadership sostenibile.
In collaborazione con Stantec S.p.A.

Scarica il Manifesto, qui
Per iscriverti clicca qui

Una grande avventura ciclistica nel cuore dell’Africa: 6 giorni di immersione nella natura incontaminata della Tanzania, alle falde del Kilimanjaro, 400 chilometri di terra rossa e piste sterrate tra gli splendidi paesaggi africani, un’esperienza sportiva e umana che attraverserà i progetti di Amref a favore delle comunità locali.

Giunta alla settima edizione, dal 10 al 17 ottobre 2020 diventa internazionale: 100 persone provenienti da 5 paesi vivranno un’avventura incredibile.

Negli ultimi mesi BNP Paribas è stata protagonista di due operazione finanziarie molto importanti nell’ambito della finanza sostenibile. La prima riguarda SNAM, il gruppo energetico attivo nel trasporto, nello stoccaggio e rigassificazione del metano, che ha lanciato in data 22 settembre 2018 un nuovo prestito obbligazionario denominato “Climate Action Bond”. BNP Paribas Italia è stata tra le banche joint bookrunner dell’operazione. L’obbligazione, il cui ricavato è destinato ai servizi offerti da Snam con particolare riguardo al miglioramento dell’impatto ambientale, ha durata 6,5 anni e una size di 500 milioni di euro. A differenza di un tradizionale green bond, il Climate action bond ha un orizzonte più ampio, poiché permette di finanziare o rifinanziare sia investimenti green, come biometano o efficienza energetica, sia progetti che migliorano l’impatto ambientale.

Share

Calendario

Settembre 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

Youtube


"Il valore delle partnership"
Intervista a Daniela Bernacchi, GCNI
Roma, 9 dicembre 2019

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.