UNGC

  • Demand for business and human rights education is growing worldwide. Academic institutions are well positioned to prepare future business leaders to manage the human rights impacts of their companies.

    The UN Global Compact in collaboration with the Principles for Responsible Management Education (PRME) are asking companies to sign an open letter calling on academic institutions to integrate business and human rights into their curriculum.

    Learn More »

  • I leader mondiali della sostenibilità torneranno a riunirsi a New York il prossimo 21 settembre su iniziativa del Global Compact delle Nazioni Unite.

    In occasione dell’UNGC Leaders Summit 2017, particolare attenzione sarà dedicata al tema delle partnership pubblico-private per il raggiungimento degli Global Goals 2030. Una riflessione condivisa di altissimo livello sulle modalità per garantire un più esteso, significativo ed efficace coinvolgimento di imprese, Istituzioni ed organizzazioni stakeholder nell’azione globale per lo sviluppo sostenibile sarà favorita e sviluppata nell’ambito del Summit.

  • Il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) ha lanciato la campagna “Global Goals in Action” che mira a valorizzare l’impegno concreto delle proprie aziende aderenti nell’implementazione dei Global Goals promossi dall’Agenda 2030 ONU.

    In particolare, la campagna si articola in Video-Series focalizzate sull’esperienza di 5 aziende multinazionali - Safaricom, Colgate-Palmolive, Iberdrola, Hilton, and Natura & Co- che hanno efficacemente allineato le loro strategie di business ai Dieci Principi del Global Compact ed intrapreso azioni concrete sugli SDGs. Il racconto mette in luce i vantaggi derivanti dall’adesione allo UN Global Compact in termini di opportunità di business, visibilità internazionale ed approfondimento tematico.

  • - Mr. Starace is the only member of the UN Global Compact Board to come from the global Power Utility sector, as well as the only member from Italy

    United Nations Secretary-General António Guterres has re-appointed Francesco Starace, Enel Group’s CEO and General Manager, to the Board of the United Nations Global Compact (UN Global Compact) for the next three years (2018-2021). Mr. Starace was appointed for his first three-year mandate in May 2015. Of the new Board’s 21 members, Mr. Starace is the only representative of the global Power Utility sector, as well as the only member from Italy.

    Today as a society we face several very urgent issues and challenges. I am very proud to belong to the Board of the UN Global Compact which, through its vision and reach, not only sets out a clear roadmap for the sustainable development of the planet, but also empowers companies and communities to help address these challenges. As a global community we possess the resources and the know-how to meet all 17 of the UN Sustainable Development Goals, but we have to work collaboratively and quickly to forge the way ahead. I am grateful to the UN Secretary-General for the opportunity to continue to serve in support of this important objective,” said Enel CEO Francesco Starace.

  • The United Nations Global Compact (UNGC) has launched the campaign “Global Goals in Action”, which aims to enhance the commitment of its member companies to implementing the Global Goals promoted by the 2030 UN Agenda.

    In particular, the campaign is divided into Video-Series focused on the experience of 5 multinational companies – Safaricom, Colgate-Palmolive, Iberdrola, Hilton, Natura & Co – that have effectively aligned their business strategies with the Ten Principles of the UN Global Compact and have taken concrete action on SDGs. The story highlights the benefits to be derived from joining the UN Global Compact in terms of business opportunities, international visibility and thematic insight.

  • Since 2015, launch year of the Global Agenda for Sustainable Development, the United Nations Global Compact (UNGC) has integrated the 17 Global Goals (SDGs) into its mission and vision. The Making Global Goals Local Business campaign of the Global Compact aims to promote SDGs on a global scale through in-depth activities, release of information and support carried out at the local level and addressed to UNGC member companies and organizations.

    In this context and with the aim of enhancing its commitment to sustainable development, each year the UNGC identifies and celebrates a group of SDGs Pioneers – individuals employed in the private sector who are distinguished by exceptional commitment and leadership shown to the advancement of the Global Goals.
    » DISCOVER THE SDG PIONEERS 2018

    This year, Global Compact has decided to do more, promoting the SDGs Pioneers Local Roundfor the first time, which will precede the SDGs Pioneers Global Round and will be managed in collaboration with the Global Compact Local Networks.

    The objective of the Local Round | Italy will be to recognize one Young Professional (35 and under) employed at any level in a company participating(directly or as Subsidiary) in the UN Global Compact and engaged daily in the advancement of the 2030 Global Goals.

    More specifically, candidates for the title of SDGs Pioneer | Italy must work in companies which:

    1. Have already defined their UN Global Compact Engagement Tier - Signatory or Participant
    2. Have submitted at least one COP – Communication on Progress to the UNGC
    3. Have joined the UN Global Compact before September 30, 2018 (Subsidiary companies will be accepted if their Parent Company complies with this requirement)

    SDG PIONEERS LOCAL ROUND | ITALY - TIMELINE

    » February 1, 2019: launch of the initiative
    » February 1 – April 15: collection of nominations
    » May 17, 2019: The celebration event of the SDGs Pioneer | Italywill be held in Milan and hosted by FEEM - Fondazione Eni Enrico Mattei.

    Each national SDGs Pioneer will directly access the Global Round(June–September).
    The SDGs Pioneers 2019 will be announced and celebrated during the UNGC’s Leaders’ Summit 2019 (New York, September 2019).

    Taking part in the SDGs Pioneers 2019 campaign is an opportunity to:

    » recognize the professionalism and the workdone in support of the 2030 Agenda by a Young Professional inside their company, showing outside how an under-35 resource can decisively contribute to steer business models towards sensitivity and rationale for environmental, social, as well as economic challenges;
    » increase the visibility of the company’s and its leaders’ commitment regarding sustainable development issues, understood as enabling condition for the Young Professional to operate as an “agent of change”. 
    » meet the international community active in the advancement of Global Goals and access – with a leading role – one of the most important flagship events promoted by UN Global Compact: the Leaders’ Summit 2019.

    NOMINATE YOURSELF AS “SDGs PIONEER | ITALY”  » NOMINATE SOMEONE YOU KNOW  » SDGs PIONEERS LOCAL ROUND - FAQ  »

     

    CONTACTS

    For further information on the initiative, please contact:
    Margherita Macellari - Project Manager, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Laura Capolongo - Admin, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Dal 2015, anno di lancio dell’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile, il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) ha integrato i 17 Global Goals (SDGs) all’interno della propria missione vision. La campagna Making Global Goals Local Businessdel Global Compact, ha come obiettivo quello di promuovere gli SDGssu scala globale attraverso attività di approfondimento, divulgazione e supporto realizzate al livello locale e rivolte alle aziende ed organizzazioni aderenti all’UNGC.

    In tale quadro e con l’obiettivo di valorizzare l’impegno per lo sviluppo sostenibile, ogni anno l’UNGC individua e celebra un gruppo di SDG Pioneers –ossia soggetti impiegati nel settore privatoche si contraddistinguono per un impegno ed una leadership eccezionali dimostrati a supporto dell’avanzamento dei Global Goals.
    » SCOPRI CHI SONO GLI SDG PIONEERS 2018?

    Quest’anno, il Global Compact ha deciso di fare di più, promuovendo per la prima volta gli SDG Pioneers Local Round che precederanno l’SDG Pioneers Global Round e saranno gestiti in collaborazione con i Network Locali del Global Compact.

    Obiettivo del Local Round | Italy sarà quello di riconoscere uno Young Professional (età fino a 35 anni) attivo a qualsiasi livello all’interno di un'azienda aderente(direttamente, o come Subsidiary) all’UN Global Compact e quotidianamente impegnato nell’avanzamento dei Global Goals 2030.

    Più in dettaglio, i candidati al titolo di SDG Pioneer | Italy devono lavorare in aziende che:

    1. hanno già selezionato il loro UN Global Compact Engagament Tier - Signatory o Participant
    2. hanno inviato almeno una COP – Communication on Progress all’UNGC
    3. hanno aderito all’UN Global Compact prima del 30 settembre 2018 (le Subsidiary verranno ammesse se la propria Parent Company adempie a tale requisito)

     

    SDG PIONEERS LOCAL ROUND | ITALY - TIMELINE

    » 1° febbraio 2019: lancio dell’iniziativa
    » 1° febbraio – 15 Aprile: raccolta delle candidature
    » giugno 2019: evento di proclamazione dell'SDG Pioneer | Italy

    L'SDG Pioneer nominato al livello nazionale accederà direttamente al Round globale (giugno–settembre).
    Gli SDG Pioneers 2019 verranno annunciati e celebrati in occasione dell’UNGC Leaders Summit 2019 (New York, settembre 2019).

    Prendere parte alla campagna SDG Pioneers 2019 è un’opportunità per:

    » premiarel'operato e la professionalità di uno/-a Young Professional interno/-a all'aziendaa supporto dell'Agenda 2030, mostrando all’esterno come una risorsa under 35 possa contribuire in modo incisivo ad orientare i modelli di business verso sensibilità e logiche attente alle sfide ambientali e sociali, oltre che economiche;
    » valorizzare il commitment dei vertici e dell'azienda nel suo complesso sui temi dello sviluppo sostenibile, come condizione abilitante affinché lo/-a Young Professionalpossa operare come "agente del cambiamento"
    » incontrare la community internazionale attiva per l'avanzamento dei Global Goalse accedere - con un ruolo da protagonista - ad uno degli flagship event più importanti promossi dall'UN Global Compact: il Leaders Summit 2019.

     

    CANDIDATI COME “SDG PIONEER | ITALY”  » NOMINA UNA PERSONA CHE CONOSCI  » SDG PIONEERS LOCAL ROUND - FAQ  »

     

    CONTATTI

    Per un approfondimento sull'iniziativa, si prega di inviare una email a:
    Margherita Macellari - Project Manager, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Laura Capolongo - Admin, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • - Francesco Starace è l’unico rappresentante proveniente dal settore Utility Elettriche e l’unico italiano ad entrare nel Consiglio del Global Compact delle Nazioni Unite

     Il Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres ha confermato Francesco Starace, Amministratore delegato e Direttore generale del Gruppo Enel, nel Consiglio di Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite (UN Global Compact) per i prossimi tre anni (2018-2021). Starace, che era già stato nominato per il primo mandato di tre anni a maggio 2015, è l’unico rappresentante proveniente dal settore Utility Elettriche e l’unico italiano tra i 21 membri del nuovo Consiglio.

    “La società odierna si trova ad affrontare questioni e sfide molto urgenti. Sono molto orgoglioso di far parte del Consiglio di Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite che, attraverso la sua visione e la sua attività, non solo disegna una chiara roadmap per lo sviluppo sostenibile del pianeta, ma abilita aziende e comunità a contribuire alla risoluzione di queste sfide. Come comunità globale abbiamo le risorse e il know-how per raggiungere tutti i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU, ma dobbiamo lavorare insieme e velocemente per delineare il percorso davanti a noi. Ringrazio il Segretario Generale delle Nazioni Unite per l’opportunità concessami di continuare a lavorare per la realizzazione di questo importante obiettivo”, ha dichiarato  Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel.

  • L'eliminazione della corruzione richiede un'azione collettiva da parte di tutte le parti interessate.

    In questa logica, l’UNGC ha lanciato una “Anti-Corruption Call-to-Action” tramite la quale le aziende firmatarie potranno rivolgere un appello ai Governi al fine di incoraggiare politiche ed azioni a supporto della lotta alla corruzione.

  • A partire da gennaio 2018 il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC) ha lanciato un nuovo modello di governance che prende il nome di “One Global Compact”. Obiettivo dell'UNGC è rafforzare il proprio impegno nell’affiancare le aziende in tutto il mondo nell’integrare i Dieci Principi all’interno delle proprie strategie e operazioni e nel realizzare i 17 Obiettivi previsti dall’Agenda 2030.

    In un contesto geopolitico internazionale incerto e in un mondo dove persistono povertà estrema e disuguaglianze e il cambiamento climatico rappresenta un’emergenza sempre più urgente, il Global Compact rappresenta uno dei veri e propri fari per un mondo più sostenibile e sicuro. I Dieci Principi non sono mai stati più importanti, fornendo un quadro etico e di business per aiutare il settore privato a generare valore, rafforzando i principi e diritti fondamentali.

  • L’evento è stato organizzato dal Global Compact delle Nazioni Unite in collaborazione con il Global Compact Network Argentina e ha riunito leader locali e globali in rappresentanza di aziende, società civile, Governi, Network Locali del Global Compact, Nazioni Unite con l’obiettivo di catalizzare l’azione e l’impatto sui 10 Principi e i Sustainable Development Goals (SDGs).

    In vista del successivo meeting globale - che si terrà nella seconda parte dell’anno e sarà dedicato ad un confronto sui progressi registrati al livello nazionale nell’implementazione degli SDGs - Making Global Goals Local Business – Argentina ha rappresentato un'opportunità per le imprese di tutto il mondo di prender parte attivamente alla condivisione dello stato dell’arte registrato in tutta l'America Latina con riguardo al perseguimento dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. L’Argentina, in particolare, è un buon esempio di collaborazione multistakeholder a supporto dei Global Goals, dal quale tutti i presenti hanno potuto prendere spunti ed ispirazione.

  • The event was organized by the United Nations Global Compact in collaboration with the Global Compact Network Argentina and brought together local and global leaders representing firms, civil society, governments, and the UN Global Compact local networks, with the aim of catalysing the action and impact on the 10 Principles and the Sustainable Development Goals (SDGs).

    In view of the next global meeting - which will be held during the second half of the year and will be dedicated to a discussion on the progress made at national level on the implementation of the SDGs - Making Global Goals Local Business – Argentinarepresented an opportunity for firms all over the world to take an active part in sharing the current status recorded throughout Latin America with regard to the pursuit of the 2030 Agenda for Sustainable Development. Argentina, in particular, is a good example of multi-stakeholder collaboration in support of the Global Goals, from which all those present were able to take insights and inspiration.

  • La domanda di istruzione sul tema Business & Human Rights sta crescendo in tutto il mondo. Le Università e gli enti accademici giocano un ruolo chiave nella formazione di una futura classe di leader del settore imprenditoriale capace di gestire gli impatti delle proprie aziende sui Diritti Umani al livello locale ed internazionale.

    Per tale motivo, il Global Compact delle Nazioni Unite, in collaborazione con Principles for Responsible Management Education (PRME), ha invitato le imprese a sottoscrivere una lettera aperta rivolta alle istituzioni accademiche affinchè queste integrino il tema Business & Human Rights all’interno dei loro piani didattici.

    Per visualizzare la lettera e l’elenco delle aziende che hanno già risposto all’appello, clicca qui

  • In January 2018 the United Nations Global Compact (UNGC) launched a new governance model called "One Global Compact". The UNGC’s aim is to strengthen its commitment to supporting companies all over the world in their integration of the Ten Principles into their strategies and operations and in their implementation of the 17 Goals envisaged by the 2030 Agenda.

    In an uncertain international geopolitical context and in a world where extreme poverty and inequality persist and climate change has become an increasingly urgent emergency, the Global Compact is one of the real guiding lights for a more sustainable and secure world. The Ten Principles have never been more important, providing an ethical and corporate framework to help the private sector generate value, strengthening fundamental rights and principles.

  • The world leaders in sustainability will be meeting again in New York on 21st September at the initiative of the United Nations Global Compact.

    At the UNGC Leaders Summit 2017, particular attention will be paid to the theme of public privatepartnerships for achieving the 2030 Global Goals. A consideration shared at the highest level on the ways to ensure a wider, more meaningful and effective engagement of businesses, institutions and stakeholder organizations in global action for sustainable development will be promoted and developed within the Summit.

  • Eliminating corruption requires collective action by all stakeholders. By signing this Call to Action, you are not only encouraging governments to take action on corruption, you are also inspiring other companies to follow your lead.

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.